Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Nevermind: il disco capolavoro dei Nirvana compie 20 anni, e si rifa’ il look

SHARE

Per l’anniversario del disco culto un’edizione speciale


Il 24 settembre di venti anni fa la Dgc, sussidiaria della Geffen Records, pubblicava Nevermind, il secondo disco dei Nirvana che in avrebbe segnato indelebilmente una generazione e consacrato definitivamente il gruppo nel panorama musicale internazionale. Quando il disco fu pubblicato le aspettative di vendite erano nell’ordine di qualche centinaia di migliaia di dischi, ma contro ogni previsione diventò un successo clamoroso, facendo conoscere al mondo il panorama “grunge” . In copertina un bimbo che nuota nell’acqua blu che sembra voler raggiungere una banconota appesa all’amo, all’interno 12 canzoni che hanno fanno storia, tra cui Smells Like Teen Spirit, Come As You Are e In Bloom, che ha portato il disco a vendere più di 25 milioni di copie, scalando le classifiche di tutto il globo e spodestando persino Michael Jackson dalla vetta della US Billboard Album Chart. Per celebrare il primo ventennio dell’album che arrivò alla n.1 delle classifiche di tutto il mondo, la Universal ha deciso di festeggiare con una ristampa del disco in versione rimasterizzata disponibile in 6 formati (Standard , Deluxe, Super Deluxe Box , 4 LP, Live At The Paramount Theatre in Bluray, Live At The Paramount Theatre DVD) disponibile al pubblico dal 27 settembre. Ogni nuova versione contiene contenuti e formati diversi e presenta tracce inedite, rarità, b-side e registrazioni mai sentite prima, compresa un’apparizione alla BBC Radio e un intero concerto su DVD. La ricorrenza sarà celebrata dalla Universal anche con una serie di eventi e manifestazioni durante l’anno, e tra le iniziative maggiori senza dubbio c’è stata anche quella di Mtv, che per rendere omaggio alla band ha mandato in onda sui canali satellitari ed in chiaro, numerosi appuntamenti a loro dedicati come la storia del disco e della sua realizzazione raccontata dai diretti protagonisti, il documentario ”Foo Fighters – Back And Forth” dedicato alla band fondata dal ex batterista Dave Grohl, e “The Last 48 Hours Of Kurt Cobain”, il film documentario che ripercorre le ultime 48 ore di vita del leader dei Nirvana attraverso i racconti di diversi personaggi a lui vicini nei suoi ultimi giorni: da Duff McKagan ex bassista dei Guns N’ Roses, a Nial Stimson, che lavorava nel centro di riabilitazione frequentato da Kurt, presenti anche le testimonianze del nonno Leland Cobain, di Chad Channing (ex batterista del gruppo) e dell’ex fidanzata di Cobain, Tracy Marander. Anche un museo di Seattle ha organizzato un evento.

Michela Romoli