Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Siren Festival Vasto 2018

SHARE

Arte, storia, enogastronomia e tanta musica: questo è il Siren Festival, che si è svolto nella cittadina abruzzese dal 27 al 29 luglio. Il festival si pone sempre più come la manifestazione ideale per chi vuole scoprire le bellezze del nostro territorio, attraverso la musica. Line-up di tutto rispetto e molto variegata: Slowdive (maestri dello shoegaze), Pil gruppo britannico dell’ex componente dei Sex Pistols, Johnny Rotten, Deus band indie belga e poi Cosmo, Colapesce, Bud Spencer Blues Explosion e tanti altri. Il bello del Siren è che gli artisti si esibiscono nei posti più affascinanti di Vasto: il centro storico, Piazza del Popolo, Palazzo d’Avalos con i suoi splendidi giardini affacciati sul golfo. Inoltre la musica continua anche in riva al mare, con feste sulla spiaggia e aperitivi sulle barche o vicino ai caratteristici trabocchi. E sotto l’eclissi totale di luna, come a sottolineare l’irripetibilità del momento, si è passati dalla malinconia degli irlandesi Slowdive, alla divertente e brillante esibizione di Cosmo, alla qualità dei Deus guidati dal loro carismatico e adrenalinico leader Tom Barman. I volumi restano altissimi con i romani Bud Spencer Blues Explosion e i maturi Pil. Le sonorità si mischiano con paesaggi straordinari, con il cibo tipico vastese ( brodetto di pesce, ventricina e gli immancabili arrosticini) e con la cultura che sprigiona questa piccola cittadina affacciata sul mar Adriatico. Al prossimo anno, sperando che la formula vincente non cambi.

Guido Carnevale