Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Stasera Buffalo Grillz al Circolo degli Artisti

SHARE
circolo_degli_artisti

Un “grind galà” a tutti gli effetti per celebrare il release party di Grind Canyon, album di debutto della superband BUFFALO GRILLZ, composta da membri delle migliori band estreme del nostro paese, e prima uscita della neonata label Gangsta Paradise.

A supportare i festeggiamenti altre 5 band, Estribe, Dr. Gore, Tsubo, Inferno e Doomraiser. Ingresso gratuito. Dopo Mercoledì 12 Maggio la musica estrema non sarà più la stessa.

L’idea Buffalo Grillz nasce nel 2008 dall’incontro di due menti distorte: Max Marzocca (batterista dei Natron) e Enrico Giannone (voce degli Undertakers). Il nome della band s’ispira alla nota steak house per proporre alla “clientela” un “barbecue” di violenza sonora. Al basso viene reclutato Cinghio (bassista degli Orange Man Theory); Cinghio dimostra subito di “entrare” nel progetto e dopo poche settimane compone circa 6 tracce. Max Marzocca , per problemi di distanza geografica, decide di abbandonare il progetto; la band decide di andare avanti egualmente e Cinghi passa alla chitarra , al basso viene reclutato Gux degli Tsubo e alla batteria Mastino dei Dr. Gore. ALL STAR GRIND COMBO. Il risultato è un incrocio fra i primi Napalm Death , gli Asesino e i Nasum. Tempi velocissimi, chitarre serrate straight in your face. Fast and Loud e’ il motto della band. Alla cattiveria musicale la band unisce un attitudine molto ironica , non a caso la band decide di non avere nessun tipo di testo (WARNING EXPLICIT NO LYRICS). Il debut cd su Gangsta Paradise Records conterra’ 17 tracce di puro terrorismo musicale. YES WE GRIND.

Grind Canyon, 17 tracce di ultra veloce grindcore, No Mosh No Death core. Pura Violenza. La band si è avvalsa dei “Kutso Noise Home” studio (Payback, Placcaggio Hc, Slugs), mentre per le chitarre, la voce ed il basso il lavoro è stato effettuato ai 16th cellar studio , probabilmente il miglior studio capitolino e non solo per le registrazioni di musica estrema. La masterizzazione è stata fatta da Scott Hull (Pig Destroyer, Anal Cunt, Agoraphobic Nosebleed) ai Visceral Studio, fucina di dischi targati relapse record. L’artwork è stato curato da Remy di “Headsplit design” già curatore di cd editi dalla Metal Blade e Willowtip records. Grind Canyon esce sotto lincenza e produzione della Gangsta Paradise Records, neonata etichetta. I Buffalo Grillz sono la prima band messa sotto contratto dall’etichetta.

Informazioni:

porte/botteghino: ore 20:00
concerti: ore 21:00

ingresso libero

@ CIRCOLO DEGLI ARTISTI
Via Casilina Vecchia 42 – Roma
info 06 70305684; info@circoloartisti.it

http://www.myspace.com/buffalogrillz
http://www.gangstaparadise.biz/
http://www.circoloartisti.it
http://www.myspace.com/circolodegliartisti