Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

The Beatles – “The Stereo Albums”

SHARE
MUSICA - Beatles

The Beatles

The Stereo Albums  (Remastered)

EMI 

31-01-1969 – 09-09-2009

A quarant’anni dallo storico concerto dei fab four sul tetto della Apple Records di Londra, i Beatles tornano tra le ‘nuove uscite’ negli gli scaffali dei negozi di dischi con “The Stereo Albums”. Un cofanetto contenente tutti i 12 album studio del quartetto di Liverpool più la colonna sonora del Magical Mistery Tour e le raccolte Past Masters I e II per un totale di ben 16 dischi.
Intento del progetto effettuare un restauro ‘conservativo’  dell’ intera discografia della band.
Il lavoro, durato quattro anni, è stato svolto da un’equipe di ingegneri del suono supervisionati da Mike Heatley e Allan Rouse, due tecnici della Emi fin dagli anni ‘70, che già avevano collaborato ai missaggi dei dischi di John Lennon e alla riedizione di Yellow Submarine.
L’enorme mole di lavoro è consistita nell’escludere e ripulire, una ad una, le tracce delle vecchie registrazioni, per poi remissarle secondo le più moderne tecniche di editing e mastering.

“Intervenire senza sottrarre o aggiungere nulla alle performance originali, anche perché trattandosi di brani che tutti conoscono non volevamo offrire una versione che potesse suonare differente. Si è optato per il remix per non snaturare le incisioni, riproponendole nella medesima sequenza. Alla fine il suono risulta più aperto, più pulito rispetto a quello del master originale” così ha dichiarato Allan Rouse alla presentazione del cofanetto.
L’uscita dell’ennesimo lavoro dei Beatles, senza i Beatles, tra luci e ombre, stupore e malcontenti, è come di consueto oggetto di domande ed interrogativi.
La prima considerazione è di tipo logico: chi sono i destinatari di questo pluriennale restauro? Per chi fosse a digiuno della musica dei quattro di Liverpool sarebbe impossibile apprezzare il lavoro manieristico effettuato da Rouse e co. Pertanto sembrerebbe che il cofanetto sia orientato verso i soliti ‘Beatles-maniaci’ pronti a cogliere ogni nuova edizione dei lavori originali ma, soprattutto pronti a sborsare circa 300 euro per apprezzare lo splendido e minuzioso lavoro degli ingegneri della Emi. Per tutti gli altri che volessero apprezzare l’arte di John, Paul, George e Ringo non resta altro da fare che ascoltare i precedenti cd con i vecchi missaggi oppure, con un po’ di nostalgia ed un pizzico di pazienza, girare per qualche mercatino in cerca dei vinili: quelli si che hanno una qualità del suono imbattibile!

Simone Brengola
Urloweb.com