Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

THE CINEMATIC ORCHESTRA

SHARE

THE CINEMATIC ORCHESTRA

Ma Fleur

Ninja Tune

2007 

Il salto nell?immagine, la copertina, cinque anni trascorsi. Il ritorno, di una bellezza disarmante. Riprende da dove aveva interrotto, Jason Swinscoe, i suoi musicanti, le voci, di nuovo Fontella Bass, quella canadese, incredibile di Patrick Watson. Con lui il brivido più intenso, l?apertura è di quelle che andrebbero condivise con il mondo intero, To Build A Home, il piano alla Einaudi, That Home la riprende, perché quella è la casa nella foto, quella la corsa, quella l?immagine. Cinque anni dopo, l?elettronica sfiora appena i minuti, archi indomiti, chitarre flebili, la solita, innata capacità di stuzzicare con i suoni la vista. Soggettive, ogni brano un piccolo corto, le melodie scorrono fluide, non c?è fretta. Music Box, Into You, il canadese ha la voce degli angeli, Familiar Ground, Breathe c?è Fontella ma anche Lou Rhodes, i Lamb, in chiusura, Time And Space. Frammenti, ma il divenire è unico, il digitale giusto ad aggiustare di sale, tutto il resto respira. Capolavoro.

 

Marco Di Bella