Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Two Door Cinema Club – Beacon

SHARE

Due anni fa l’uscita del loro disco ha creato scompiglio, l’indie prima maniera era ormai sulla via del tramonto e si era creato un vuoto che sempre più si riempiva delle note di hit prodotte da band dalla storia breve, a volte non in grado di arrivare a pubblicare un disco o almeno a farlo conoscere al pubblico.


L’uscita finalmente di un album che contenesse più di una canzone di livello era già di per sé una notizia. Aggiungiamoci il fatto che le 10 tracce di cui è composto sono tutte indistintamente potenziali hit ed ecco che nel giro di poche settimane questi tre ragazzotti nordirlandesi, un po’ bruttini ma molto cool (la regia e la produzione del disco sono affidati alla francese Kitsunè) hanno rivoluzionato la scena indie/rock ritagliandosi un posto di diritto nella hall of fame del rock 2.0.
Come “Tourist History” anche il nuovo “Beacon” è caratterizzato da quel mix di chitarrine e synth, musica sostanzialmente dance e movimentata anche se in questo secondo lavoro c’è un cambiamento. I synth sono più studiati e suonano più lenti e corposi richiamando atmosfere new wave ed ‘80s. Il singolo di lancio “Sleep Alone” invece si ispira totalmente ai primi tdcc ed è adatto a fare ‘festa’. Ma sono canzoni come “The world is watching e settle” che ci mostrano quella che potrebbe essere la nuova vita del trio, musica meno spinta con la voce di Alex Trimble più rilassata e melodica ed è veramente un bel sentire.
Tirando le somme il disco è buono ma non eccellente: è come la pubertà e dopo essere stati dei bellissimi bambini, dopo questa fase di brufoli e cambiamenti di voce in cui comunque si intravede qualcosa di buono, speriamo che i Two Door Cinema Club diventino degli uomini maturi e belli.

Simone Brengola