Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Ultrasuoni Festival: oggi e domani grande musica al Pigneto

SHARE

Stasera e domani, 12-13 ottobre, al Pigneto, al via la due giorni di musica più attesa nella Capitale. Ultrasuoni Festival si svolgerà tra gli spazi del Circolo degli Artisti, Init, Alvarado Street e Hula Hoop.

Si avvicina ULTRASUONI Festival, il primo festival multi – venue in Italia. Un evento unico nel panorama nazionale, organizzato e pensato come i grandi happening europei. Una due giorni in cui sarà possibile vivere il quartiere Pigneto – tra i più noti nella capitale per la sua intensa vita notturna, i suoi bar e i suoi spazi dedicati all’arte e alla musica – in maniera diversa dal solito. Non “semplicemente” fruendo della singola proposta di un piccolo music club o di una più ampia venue, ma saltando da un locale all’altro, godendo di più live ed esposizioni in una stessa sera e con un unico biglietto, passeggiando attraverso il quartiere come fosse una sola grande location. Proprio come accade da anni al South By Southwest di Austin, all’Eurosonic in Olanda, o al GreatEscape a Brighton, con unico biglietto si potrà accedere a tutti i concerti proposti, e in tutti i locali del festival. Quindi pronti a muovervi per Roma come mai fatto prima, correndo da un locale all’altro del quartiere Pigneto per non perdere i vostri gruppi preferiti.

I protagonisti di ULTRASUONI Festival saranno The Orb ed Echo and the Bunnymen, nomi di spicco della scena britannica dagli anni 80 a oggi, entrambi in data unica italiana.
The ORB, storico duo della scena elettronica anglosassone, celebre per aver gettato i semi della cosiddetta ambient house e per le numerose collaborazioni con i più disparati musicisti internazionali, sono assenti da molti anni dai palchi italiani e appena tornati su disco con il nuovo “The Orbserver in the Star House”, realizzato con la collaborazione di Lee Scratch Perry. La loro miscela – fuori da ogni precisa coordinata spazio temporale – di techno, psichedelia, avanguardia, influenze krautrock e industrial, sarà sapientemente dispensata dal palco del Circolo degli Artisti – XL Stage, venerdì 12, dallo storico membro fondatore Alex Paterson e da Thomas Fehlmann, parte integrante del duo dal 1995. Headliner della serata di sabato 13, ancora al locale di via Casilina Vecchia, una band di punta del movimento wave e post punk inglese: gli ECHO and the BUNNYMEN del carismatico Ian McCulloch e dello storico chitarrista Will Sergeant. Una formazione seminale, quella di Liverpool, che ancora oggi continua a influenzare generazioni di gruppi indie e a incendiare i palchi di mezzo mondo, dopo una carriera più che trentennale e una manciata di classici – “Killing Moon” su tutti – senza tempo.

Oltre ai due pesi massimi inglesi, saranno ospiti di ULTRASUONI numerose band indipendenti nazionali e internazionali, che si esibiranno nel corso delle due serate in una delle quattro venue del festival.
Venerdì 12, sul palco dell’Init – ZERO Stage , Fujiya & Miyagi, quartetto originario di Brighton tra synth pop e krautrock, dal vivo, capace di trasformare la propria sensibilità affine a quella degli Stereolab in groove irresistibilmente ballabili. Ancora venerdì 12, all’Init, i DZ Deathrays, duo party rock australiano sulla scia di Motley Crue, Death From Above 1979 e Andrew W.K., forte del recente esordio “Bloodstreams” acclamato dal settimanale musicale britannico NME. Infine, all’Alvarado Street, Hanne Hukkelberg, artista norvegese tra avanguardia e rock eccentrico, accostata tanto a Robert Wyatt (anche per la sua formazione jazz) quanto a voci femminili quali Pj Harvey e Joanna Newsom, che presenterà a ULTRASUONI Festival il suo quarto e ultimo lavoro in studio “Featherbrain”. Tra le band italiane della serata, gli At The Weekends, con il loro indie – powerpop ispirato al brit rock e Mushy, solo female-project tra synth wave e blues di Valentina Fanigliulo, spesso accostata a Zola Jesus.

La serata di sabato 13 vedrà protagonista, all’Init, il dream pop striato di folk dei Gravenhurst di Nick Talbot, tornato la scorsa primavera con il quinto lavoro in studio “The Ghost in Daylight”, nuovamente per Warp Records. Stesso palco, ma ritmi completamente diversi, con gli svedesi The Amplifetes – quartetto di producer e songwriter già a lavoro con artisti del calibro di Madonna e Grandmaster Flash – autori di un electro pop ballabile e caleidoscopico. Le coordinate della musica degli Amplifetes sono il french touch di Daft Punk e Justice e l’indie rock dei Phoenix, con una spruzzata di goliardia newyorkese stile the Strokes; capace di risvegliare paragoni con band quali !!! e LCD Soundsystem, il nuovo, secondo album degli svedesi, in uscita a inizio 2013, si preannuncia come una vera esplosione di ritmi dance, anticipata dal music video game “Where Is The Light”. Infine, sul palco dell’Init, il punk sintentico e energico degli svedesi Holograms, giovane band che si è fatta notare nel circuito internazionale indipendente per l’omonimo esordio al fulmicotone uscito ad agosto per la newyorkese Captured Tracks. In apertura agli Echo and the Bunnymen, sabato al Circolo degli Artisti, i Madrid, nuovo progetto anglo carioca messo su da due ex membri di CSS e Bonde Do Role, a cavallo tra folk ed elettronica d’autore. Headliner all’Alvarado Street, Carina Round, già definita la PJ Harvey d’oltreoceano, che ha conquistato l’America con il suo dark folk e le sue collaborazioni celebri (tra cui Brian Eno e Billy Corgan). Tra le band italiane della serata, i Soviet Soviet, dal vivo all’Alvarado Street con il loro post punk acuminato e ossessivo uscito direttamente dal 1979. Infine, confermata la presenza anche di una nuovissima band inglese, i These Reigning Days, capaci di muoversi sulle orme di Muse e Radiohead e oramai pronti al grande salto e in anteprima assoluta per l’Italia a Ultrasuoni Festival.

Echo And The Bunnymen, The Orb, The Amplifetes, Fujiya & Miyagi e la maggior parte degli ospiti internazionali di ULTRASUONI Festival suoneranno a Roma in esclusiva nazionaleOspite di ULTRASUONI Festival, anche Poster Rock!, “Mostra di Poster Art Internazionale” composta da serigrafie e poster di concerti con lavori di autori di fama internazionale, che vedrà una sua più ampia versione nell’esposizione all’Aquario Romano. Un’occasione imperdibile, quella di Poster Rock!, per vedere dal vivo le opere di alcuni degli artisti più rappresentativi di un fenomeno che, partendo dalle solide radici del rock psichedelico degli anni ’60, sta ora conoscendo un’esplosiva nuova primavera. Tra gli autori esposti ad ULTRASUONI Festival, nella sala rossa del Circolo degli Artisti, alcuni dei nomi più celebri nel mondo dell’illustrazione rock: Guy Burwell (http://www.guyburwell.com/), Malleus (http://www.malleusdelic.com/), Lastleaf(www.lastleafprinting.com), Aesthetic Apparatus (www.aestheticapparatus.com) e Landland (cargocollective.com/landland).

I club a cui accedere con il biglietto di ULTRASUONI Festival sono ben quattro, tutti nell’area centrale del quartiere Pigneto:
.Circolo degli Artisti / XL Stage – in collaborazione con XL: www.CircoloArtisti.it/www.xl.repubblica.it
. INIT / ZERO Stage – in collaborazione con ZERO: www.initroma.com /www.zero.eu
. Alvarado Street: www.alvaradostreet.net
. Hula Hoop: www.facebook.com/hulahoopclub.face

News, info prevendite, line up e programma completo del festival su www.UltrasuoniFest.com, e sulla pagina facebook: www.facebook.com/UltrasuoniFest.

Disponibili i single day ticket per il 12 e il 13 Ottobre, e l’abbonamento valido per l’ingresso ad entrambe le giornate.
Prevendite attive su www.Ticketone.it, www.greenticket.it e presso La Feltrinelli.

ULTRASUONI Festival è patrocinato dal Municipio 6 del comune di Roma.

I club a cui accedere con il biglietto di ULTRASUONI Festival sono ben quattro: Circolo degli Artisti XL Stage (www.CircoloArtisti.it), Init ZERO Stage (www.InitRoma.it), Alvarado Street (www.alvaradostreet.net) e Hula Hoop (www.facebook.com/hulahoopclub.face).

Disponibili i single day ticket per il 12 e per il 13 Ottobre, e l’abbonamento valido per l’ingresso ad entrambe le giornate. Prevendite attive su www.Ticketone.it, www.greenticket.it e presso le librerie La Feltrinelli. Ricordiamo che i biglietti andranno cambiati con i braccialetti del festival le sere del 12 e 13 Ott. presso la cassa del Circolo degli Artisti. I braccialetti del festival daranno l’accesso a tutti i concerti legati a Ultrasuoni Festival. News, info prevendite, line up, orari e programma completo del festival su www.UltrasuoniFest.com e sulla pagina facebook www.facebook.com/UltrasuoniFest.

 

 

ULTRASUONI Festival
12 e 13 Ottobre 2012 – ROMA
www.UltrasuoniFest.com

Single day ticket, 12 e 13 Ottobre – ¤ 30 + d. p.
Abbonamento Festival – ¤ 50 + d. p.
Prevendite attive su www.Ticketone.it, www.greenticket.it e presso La Feltrinelli.