Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Vasto Siren Fest – L’emozione del rock in uno dei borghi più belli d’Italia

SHARE

Ancora una volta Roma non è riuscita a regalarsi un festival rock di caratura internazionale ma anche quest’anno la delusione avrà vita breve: mancano infatti solo poche settimane al Siren Fest, festival di caratura internazionale confermatissimo dopo i successi degli anni scorsi.

I festivalari capitolini hanno ormai da tempo stretto un rapporto indissolubile con il Siren che riesce ad incarnare tutti gli istinti rockettari estivi e proprio a due passi da Roma. Una cornice unica, una città storica affacciata sul mare che, grazie alla sua invidiabile posizione, negli anni si è affermata come uno dei luoghi più affascinanti del centro Italia. Vasto con le sue spiagge, i caratteristici vicoli del centro, le piazze che si affacciano come terrazze sul mare, i suoi bellissimi giardini, ospiterà la quinta edizione del Siren Festival, oramai uno degli appuntamenti più attesi e amati dell’estate. Chi c’è stato lo sa bene, il Siren non è una solo una serie di concerti, ma un vero e proprio festival: 4 giorni, 5 palchi, oltre 30 live e djset, degustazioni, arte, divertimento, relax, ottimo cibo e mare!

Svelata la line-up del 2018 che non ha risparmiato emozioni e sorprese: il ritorno dei Public Image Limited dell’ex Sex Pistols Jonny Rotten, padrini indiscussi di tutto il movimento post-punk e new wave.

Cosmo, nome di punta dell’indie italiano, che fonde la canzone d’autore alla musica da club in uno stile innovativo. I romanissimi e pluripremiati Bud Spencer Blues Explosion del miglior chitarrista italiano contemporaneo ovvero Adriano Viterbini. Gli Slowdive, punto di riferimento assoluto dello shoegaze britannico dal 1991.

Ed ancora Colapesce, dEUS, Lali Puna, 2Manydjs, Mouse on Mars, Amari, Myss Keta, Germanò, l’enigmatica Annabel Allum, Mesa, Spielbergs, the Rainband, Ivreatronic, Rodrigo Amarante, Neil Halstead, Toy, Riley Walker.

Ci vediamo a Vasto!

David Gallì