Home Cultura

Parte il restauro del Colosseo

SHARE

25 milioni da Tod’s SpA per restaurare il Colosseo. Siglata l’intesa tra Mibac (Ministero Beni e Attività Culturali) e Diego Della Valle (Tod’s) per dare il via ai lavori. La firma è stata apposta alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, dell’assessore capitolino alla Cultura Dino Gasperini, del sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro, del commissario delegato Roberto Cecchi (agli interventi urgenti nelle aree archeologiche romane), del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e del presidente della Regione Lazio Renata Polverini. In base all’accordo la società Tod’s s’impegna a finanziare con 25 milioni di euro piano degli interventi elaborato dal commissario delegato e dalla Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma. Il contributo sarà erogato dallo sponsor, o dalla sua fondazione “Amici del Colosseo”, direttamente alle imprese appaltatrici sulla base dell’avanzamento dei lavori. La Soprintendenza speciale assumerà la direzione scientifica e di vigilanza sui restauri. Il piano prevede un restauro del prospetto settentrionale e meridionale, la sostituzione delle chiusure dei fornici del I ordine con cancellate. Si pone così finalmente rimedio, ha affermato il Sindaco, alle condizioni in cui versa da lungo tempo il più celebre monumento d’Italia. Alemanno ricorda d’aver più volte sottolineato “il bisogno di un intervento sponsorizzato dai privati per rilanciare l’immagine del monumento, perché le risorse pubbliche mancavano”.

In base all’intesa lo sponsor si impegna a finanziare, anche delegando la fondazione senza scopo di lucro “Amici del Colosseo”, che sarà costituita a breve, la realizzazione del piano degli interventi mettendo a disposizione i 25 milioni di euro attraverso una o più fideiussioni. Il contributo sarà versato a rate, di entità che sarà stabilita con l’avanzamento dei lavori, e direttamente alle imprese appaltatrici. Lo sponsor, inoltre, potrà promuovere e pubblicizzare i lavori di restauro e utilizzare la dizione “sponsor unico per i lavori del restauro del Colosseo in base al piano degli interventi”, in abbinamento ai propri segni distintivi. Potrà anche usare il materiale e la documentazione illustrativa dei lavori di restauro sia all’interno dei propri spazi sia nel sito internet. L’esclusiva concessa a Tod’s durerà per l’intera durata dei lavori di restauro e per i successivi due anni, mentre l’associazione avrà una durata di 15 anni. “E’ importante l’evento in sé” ha affermato il Sindaco a proposito del ‘mecenatismo’ che sostiene il progetto “ma soprattutto il segnale che viene lanciato al sistema delle imprese italiane: un segnale che farà scuola”. E il segnale è “il principio di sussidiarietà” applicato all’intervento privato “per il sociale e il restauro dei monumenti”. “Grazie a tutti coloro che hanno messo un impegno importante per la realizzazione di questo sogno», ha commentato la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini “Siccome tutti tentano di imitare i suoi prodotti mi auguro che questa volta sia imitato”. Polverini ha poi ringraziato Della Valle “per questo atto di generosità che compie di fronte al mondo visto il patrimonio straordinario che è conservato al Colosseo. Ricordo i tentativi negli anni ’80 da parte della Banca di Roma di iniziare questo restauro e abbiamo atteso da allora che questo sogno si realizzasse”.

Arianna Adamo