Home Cultura

Piero Bruno. Ragazzo

SHARE
piero bruno

A quarant’anni dalla morte un trekking urbano per la Garbatella ne ricorda la vita

IL TREKKING URBANO – Il 22 novembre prossimo in occasione dei quarant’anni dalla morte di Piero Bruno, è stato organizzato un trekking urbano per ripercorrere le strade che hanno attraversato la vita di questo ragazzo. Ad organizzare questa iniziative il Csoa la Strada, Casetta Rossa, APE ROMA e il collettivo politico Galeano. L’appuntamento per le ore 10 davanti all’Istituto Armellini, largo Beato Placido Riccardi.

LA STORIA – È Roma lo scenario in cui si consuma la morte di Piero Bruno. È il 22 novembre dl 1975 e in città è stata organizzata una manifestazione in sostegno del popolo angolano, in attesa del riconoscimento ufficiale da parte di molti stati occidentali dopo essersi liberato del feroce colonialismo portoghese. Durante la manifestazione un gruppo si stacca per compiere un’azione dimostrativa contro l’Ambasciata dello Zaire, stato collegato all’occupazione in Angola. Arrivati sul posto c’è lo schieramento di Polizia con il quale inizia lo scontro. Molotov da un lato e spari dall’altro. Piero Bruno, studente diciottenne e militante di Lotta Continua, resta a terra, morirà il giorno dopo in ospedale. Chi ha premuto il grilletto viene identificato, ma non subirà nessuna condanna.

L’INIZIATIVA – Sono gli attivisti di Casetta Rossa a spiegare il significato di questo trekking urbano: “Era il 29 Marzo 2015, quando in 300 muovemmo da Casetta Rossa verso i Lotti della nostra Garbatella, accompagnati dalla voce e dalla presenza di Claudio D’Aguanno, che sarà presente anche domenica – seguitano – In quell’occasione dedicammo il primo Trekking Urbano a Victor Cavallo. Domenica 22 novembre, daremo vita a un altro sentiero urbano, lo percorreremo e lo segneremo insieme. Il Sentiero sarà dedicato a Piero Bruno, militante di Lotta Continua, a 40 anni dal suo omicidio.

LA SCUOLA POPOLARE – “A Garbatella nel csoa La Strada c’è una scuola speciale che si chiama Piero Bruno – scrivono dal csoa invitando all’iniziativa – porta il suo nome e l’esperienza di lotta e solidarietà dal basso che la sua generazione ha saputo esprimere. Oggi molti giovani maestri affiancano piccoli studenti con difficoltà di studio e apprendimento e affinché nessuno rimanga solo andiamo avanti con ostinato rigore! Il trekking urbano di domenica – annunciano – passa anche da qui”.

LeMa