Home Cultura

“Apocalittico Botticelli” a Milano

SHARE

“Apocalittico Botticelli”: questo il titolo della mostra che è stata prorogata fino al 12 Febbraio alla Sala delle Accademie nella Biblioteca Ambrosiana di Milano.


Una settimana in più per ammirare due dei quadri più interessanti del pittore fiorentino . La decisione è stata presa dopo il grande successo di pubblico registrato dall’esposizione e grazie alla disponibilità della National Gallery di Londra . Infatti la “Madonna Mistica” approda per la prima volta a Milano grazie ad uno scambio con la National Gallery di Londra che espone in questi giorni il “Ritratto di Musico” di Leonardo da Vinci che per la prima volta è uscito dai confini italiani. La “Natività mistica” è l’unica opera firmata e con un chiaro riferimento al periodo storico in cui viene realizzata. Sul dipinto si legge: “Questa pittura, sulla fine dell’anno 1500, durante i torbidi d’Italia, io, Alessandro, dipinsi nel mezzo del tempo dopo il tempo, secondo l’XI di san Giovanni nel secondo dolore dell’Apocalisse, nella liberazione di tre anni e mezzo del diavolo; poi sarà incatenato nel XII e lo vedremo precipitato come nel presente dipinto”. E’ questo il dipinto che segna la fine del classicismo del primo Botticelli , quello della “Nascita di Venere”, e l’inizio della sua pittura decadente. La frequente scelta di soggetti sacri della sua produzione tarda , sottolinea la volontà del pittore , di distaccarsi dai temi paganeggianti delle opere precedenti , avvicinandosi al simbolismo gotico . Lo stesso rifiuto delle rigorose regole prospettiche e delle proporzioni (la Vergine e il Bambino sono enormi rispetto agli altri personaggi) ci dicono che qualcosa è davvero successo a Sandro Botticelli negli anni ‘90 del Quattrocento .Privo delle connotazioni drammatiche della Natività mistica , ma caratterizzato da grande dolcezza, il tondo della Madonna del Padiglione può essere , accostato al precedente perché segna il cambiamento di stile del pittore. Gli angeli ci invitano alla contemplazione della Vergine Madre e rivelano il mistero cardine del cristianesimo : l’Incarnazione del Verbo , la Parola scritta nel testo sacro aperto ed adagiato sul cuscino, si è fatta tangibile nell’umanità di Gesù .Il visitatore dell’Ambrosiana avrà la possibilità di incantarsi davanti alla Natività mistica di Sandro Botticelli valorizzata, insieme alla Madonna del Padiglione, da un allestimento che pone in evidenza particolari, colori e meraviglie per scoprire l’opera del grande artista fiorentino.

Emanuela Maisto

 

SHARE