Home Cultura

Roma si libra, nove giorni alla Casa del Cinema

SHARE

È in corso la seconda edizione di Roma si Libra, quest’anno ospitata nei giardini di Villa Borghese, alla Casa del Cinema. Questa seconda edizione ha ottenuto, con il patrocinio dell’Unesco e del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il sostegno degli Assessorati alla Cultura di Regione, Provincia e Comune, Camera di Commercio ed il supporto di Promoroma e di Zetema Progetto Cultura.  Dal 22 al 30 maggio, alcuni dei più importanti editori, scrittori, giornalisti, esponenti delle istituzioni pubbliche e della cultura e personaggi del mondo dello spettacolo, si avvicenderanno per 9 giorni, negli spazi dedicati agli incontri. Hanno già dato, ad oggi, la loro adesione Giovanni Floris, Alessandro Cecchi Paone, Stefano Gallerani, Pippo Franco, Lina Wertmuller, Vincenzo Mastronardi, Massimo Carlotto, Carlo Lizzani, Francesco Festuccia e molti altri se ne aggiungeranno. Un programma ricco di eventi tra i quali va sottolineato il Concerto della Giovane Orchestra del Teatro dell’Opera e la performance Eni light in Rome che il 23 maggio aprirà ufficialmente l’Estate Romana: quattro mongolfiere, aeromobili eleganti e leggere, si alzeranno dall’ex Galoppatoio di Villa Borghese nel cielo notturno colorandosi e dando vita a suggestive immagini e giochi di luce (oggetto della recente campagna “Eni dual offer luce e gas”), con l’accompagnamento musicale di Raphael Gualazzi. L’iniziativa Roma si Libra è stata anticipata di un mese rispetto alla precedente, per poter partecipare alla “Giornata Nazionale per la Promozione della Lettura”, istituita da quest’anno dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero, che si terrà il 23 maggio.  E ancora quest’anno c’è posto anche per i bambini che avranno uno spazio ad hoc gestito dall’Istituzione Biblioteche di Roma presso la Casina Raffaello con spettacoli, presentazioni di libri, animazione e letture animate ispirate a particolari testi per l’infanzia. Roma si Libra è dunque, ancora una volta, un appuntamento importante, una manifestazione che nasce per celebrare l’eccellenza della produzione editoriale di Roma, dove è presente la più alta concentrazione di piccoli e medi editori indipendenti del nostro Paese.

Marzia Lazzerini