Home Cultura

Souvenirs d’Italie: La spedizione di Roma del 1849 nel racconto di un francese

SHARE

Roma rivive le varie fasi della spedizione francese a Roma del 1849. Al museo Napoleonico, ed in particolare nella sala VIII infatti sarà esposta una delle più importanti collezioni grafiche composta da 36 litografie di Denis-Auguste-Marie Raffet (1804-1860), racchiuse nell’album Souvenirs d’Italie. Expédition de Rome. La mostra è stata aperta al pubblico dal 30 luglio 2010 e sarà visitabile fino al 10 ottobre 2010. La collezione, che reca la dedica al principe Anatole Demidoff, marito di Matilde Bonaparte e committente di varie opere di Raffet, presenta una narrazione continua degli avvenimenti dallo sbarco delle truppe a Civitavecchia il 25 aprile 1849 fino alla benedizione impartita il 18 aprile del 1850 da Pio IX all’armata che lo aveva riportato sul trono pontificio.  I disegni da cui furono tratte le tavole dell’Album sono attualmente conservati al Musée Condé di Chantilly e al Cabinet des dessins del Louvre, dove pervennero nel 1905 attraverso gli eredi di Hector Giacomelli, illustratore, primo biografo e appassionato collezionista di Raffet. Tra i fogli conservati a Parigi, alcuni rivelano nei tratti veloci e abbreviati la loro realizzazione direttamente sui campi di battaglia; in altri casi risulta invece evidente una successiva e più accurata rielaborazione, anche a distanza di parecchio tempo dagli eventi rappresentati. Il nucleo è composto da alcuni schizzi di singole figure di militari, forse concepiti come studi di armi e divise, e da scene più articolate, riprese poi nella traduzione grafica. L’esposizione è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione – Sovraintendenza ai Beni Culturali del Comune di Roma in collaborazione con Zètema- Progetto Cultura. L’album è stato acquistato nel 2005 dalla Regione Lazio e destinato alla Biblioteca del Museo Napoleonico.

Marzia Lazzerini