Home Cultura Teatro

Al Teatro Mongiovino per “Non è mica… la ribalta!”

SHARE
teatro-1

Venerdì 30 novembre, la cantautrice Gabriella Martinelli salirà sul palcoscenico del Teatro Mongiovino per la seconda tappa de Non è mica… la ribalta!, rassegna ideata e organizzata in collaborazione con l’etichetta Non è mica Dischi con l’obiettivo di far incontrare il teatro, la sperimentazione e la canzone d’autore. Nel sottotitolo dell’iniziativa, “cantautori a teatro”, si legge il tentativo di riportare la musica in teatro coinvolgendo artisti giovani e dal linguaggio innovativo, che sviluppino con le canzoni un approccio narrativo senza trascurare la qualità.

Con questa rassegna il Teatro Mongiovino si fa ponte fra adulti e giovanissimi privilegiando l’ascolto, col fine di stimolare il pubblico alla comprensione del “bello” in una dimensione nuova rispetto alle normali vie di commercio e fruizione della musica.

Il 30 novembre Gabriella Martinelli porterà in teatro i brani del suo ultimo disco La pancia è un cervello col buco, un progetto crossover che con toni decisi racconta di donne, arricchito dai disegni di Antonio Pronostico. Artista dalla grande personalità, è vincitrice di molti importanti premi legati alla canzone d’autore, fra cui: Targa Bigi Barbieri 2018, Premio L’Artista che non c’era 2018, Premio Botteghe d’Autore 2017 (Miglior Interpretazione); Premio Bindi 2015; Musicultura nel 2014. Sul palco del Mongiovino la cantautrice di origini pugliesi sarà accompagnata da Andrea Jannicola alla chitarra e da Paolo Mazziotti al basso, cori e percussioni.

Il Mongiovino è affiancato in quest’iniziativa dalla nascente etichetta Non è mica Dischi che, dopo il successo del concorso di scrittura su commissione Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore, prosegue con la ricerca della nuova canzone di qualità. In quest’ottica, ad aprire i concerti della rassegna sono proprio alcuni artisti delle precedenti due edizioni del concorso. Il concerto di Gabriella Martinelli sarà infatti aperto da Priscilla Bei, concorrente della prima edizione, che presenterà le canzoni del suo ultimo disco Facciamo finta che sia andato tutto bene.

All’aspetto musicale si unirà quello suggestivo delle marionette. L’incontro tra Non è mica e il Mongiovino sarà la chiave di tutte le serate: gli artisti si esibiranno circondati dalle scenografie di produzioni Accettella affinché la magia di questo luogo storico non si ponga come elemento di contrasto bensì di unione tra due forme espressive che hanno in comune immaginazione, interpretazione e performance.

Più volte ci siamo incontrati con i musicisti, e la loro collaborazione ha impreziosito le nostre produzioni quasi fino a non poterne più fare a meno” – racconta il direttore generale del Mongiovino, Giulio Accettella – “il teatro di figura, quello d’attore e la musica sono linee che si incrociano sul palco del Mongiovino, un luogo acusticamente adatto alla musica dal vivo. Così, per una volta, le nostre marionette rimarranno a guardare, ad ascoltare la musica d’autore, quella senza compromessi, quella popolare che tutti possono capire, ma che non tutti possono fare”.

Durante la rassegna sarà presente Semi di Libertà Onlus, associazione senza scopo di lucro con la mission di contrastare le recidive dei detenuti, che gestisce dal 2014 Birra Vale la Pena, un progetto di inclusione sociale, un birrificio artigianale dove persone in esecuzione penale esterna provenienti dal carcere romano di Rebibbia vengono formate e inserite nella filiera della birra artigianale. Il fine è contrastare le recidive, al 70% tra chi non gode di misure alternative, al 2% tra chi viene inserito in un percorso produttivo, realizzando percorsi formativi e lavorativi. Semi di libertà Onlus ospita anche altri percorsi di inclusione di persone con traiettorie di vita difficili, come i tirocinanti Enaip inseriti in un percorso di reinserimento lavorativo.

Con la realizzazione di un Festival Nazionale dell’Economia Carceraria di grande successo, dal giugno 2018 promuove e distribuisce prodotti artigianali dalle carceri di tutta Italia favorendone la messa in rete e sviluppo, che saranno proposti e presentati insieme alle birre artigianali Vale la Pena. Il progetto ha ricevuto numerosi premi, tra i quali il contest nazionale di innovazione sociale Coltiva l’Idea Giusta 2015 (Ubi Banca – Make a Change), e Mamma Roma e i suoi Figli Migliori ed. 2018.

CALENDARIO
26 ottobre 2018 – PINO MARINO Concertacolo di canzoni e altre storie – apertura: Ruvio
30 novembre 2018 – GABRIELLA MARTINELLI La pancia in tour – apertura: Priscilla Bei
28 dicembre 2018 – MASSIMO GIANGRANDE Beauty At Closing Time – apertura: Fangio
25 gennaio 2019 – COLANDREA & LUCIO LEONI Un giorno di vento – apertura: Marat & Drugo e il complesso di Napoleone
22 febbraio 2019 – CANIO LOGUERCIO & ALESSANDRO D’ALESSANDRO Canti, ballate e ipocondrie d’ammore – apertura: Danilo Ruggero
29 marzo 2019 – ROBERTA GIALLO & CARLO VALENTE Banana Republic – quarant’anni dopo – interventi: Enrico Deregibus; apertura: Giulia Olivari
12 aprile 2019 – LUIGI MARIANO & NICO MARAJA Astrautori Asincroni – apertura: Flavia Pasqui & Le teorie di Copernico

ORARI E BIGLIETTI
h. 21.00 – inizio concerto – €12 biglietto intero / €10 biglietto ridotto

INFORMAZIONI
www.accettellateatro.it – www.nonemica.it
mongiovino@accettellateatro.it