Home Cultura Teatro

Alessandro Fersen: una serie di incontri per ricordare uno sperimentatore

SHARE

Il primo appuntamento con Gianni di Gregorio e Alessandra Fajrajzen al Pane, vino e San Daniele


Inaugura a Roma il Caffè Teatro Fersen, un ciclo di appuntamenti conviviali e assolutamente informali dedicati ad Alessandro Fersen, grande pedagogo e regista che ha lasciato un incancellabile segno in quanti frequentarono i suoi corsi e videro gli spettacoli da lui realizzati. Questa piccola grande comunità che conta tutt’oggi centinaia di nomi tra i più significativi membri del teatro e cinema italiano, e quanti non hanno avuto occasione di conoscerlo ed apprezzarlo avranno modo così di riunirsi per assaporarne il pensiero, la filosofia, gli aneddoti.
Il luogo prescelto per quella che può definirsi a tutti gli effetti una “chiacchiera culturale tra amici” è il locale Pane, Vino e San Daniele di Piazza Mattei, a Roma, la città in cui Fersen, polacco di nascita e genovese di adozione, decise di trasferirsi definitivamente dagli anni Cinquanta in poi, creando con Lele Luzzati – compagno di tante avventure tetrali – “I Nottambuli”, Cabaret teatrale situato in via Veneto, e fondando successivamente lo Studio Fersen di Arti Sceniche, con sede alla Limonaia, luogo di sperimentazione del rischiosissimo e acclamatissimo “Mnemodramma”.
Ad aprire il primo incontro e a fare gli onori di casa, lunedì 16 maggio, sarà la figlia di Fersen, Ariela Fajrajzen, presidente della Fondazione Alessandro Fersen e preziosa custode della memoria paterna. Con lei sarà presente l’autore, attore e  regista Gianni Di Gregorio, reduce dai successi del suo ultimo film Gianni e le donne. Di Gregorio allievo ferseniano illo tempore, dialogherà con i convenuti e parlerà della sua odierna attività e di come questa si leghi in qualche modo all’influenza subita  dal Maestro.
Il Caffè Teatro Fersen continuerà anche nei prossimi mesi, ad anticipazione del convegno FERSEN – itinerario ininterrotto di un protagonista del Novecento, in programma il 26-27-28 ottobre 2011 presso la Biblioteca Vallicelliana di Roma, a celebrazione del centenario della nascita del Signore della sperimentazione teatrale.

Pane, Vino e San Daniele
Piazza Mattei, 16 – Roma