Home Cultura Teatro

Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché

La Commedia diretta da Filippo d’Alessio in scena dl 18 al 30 aprile al Teatro Roma

SHARE

 

 

Dal 18 al 30 aprile va in scena, al Teatro Roma, la commedia “Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché”, liberamente ispirata ai romanzi di Antonio Amurri e diretta da Filippo d’Alessio. Fondendo insieme elementi di “Come ammazzare la moglie, e perché” e “Come ammazzare il marito senza tanti perché”, che col loro freddo sarcasmo hanno forgiato un genere ancora molto forte in Italia, la commedia racconta la storia di varie coppie, dei loro fraintendimenti e del loro disperato tentativo di uscire dalle difficoltà attraverso il Telefono Amico, mettendo sotto una spietata lente di ingrandimento, vizi e difetti, incomprensioni ed egoismi, nevrosi e comportamenti maniacali di una lunga serie di mogli e di mariti ingombranti, di fronte ai quali non vede altra possibilità che una pronta e spietata eliminazione. Considerato da molti come l’uomo dietro le quinte della grande epoca dell’intrattenimento italiano degli anni ‘60-’70, in tutte le sue forme, Antonio Amurri è stato padre di alcuni dei più importanti momenti della scena italiana, dal Gran Varietà a Canzonissima, passando per la direzione di Travaso, storico romanzo satirico romano, fino ad arrivare al grandissimo apporto dato alla musica mondiale come paroliere per mostri sacri della musica come Mina, Domenico Modugno o Dusty Springfield.

Maddalena Rizzi, Andrea Murchio, Giuseppe Butera, Nela Lucic mettono in scena la parte, forse, meno conosciuta di Amurri, quella dei suoi scritti, cercando di lasciare intatta quella comicità stringata, elegante e prorompente che ha segnato la storia dell’autore e soprattutto della radiotelevisione italiana. Con le musiche di Francesco Fiumara e con la bellissima scenografia di Tiziano Fario, che omaggia con il bianco e il nero i set televisivi degli anni Settanta, “Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché” è una commedia che si distacca dai meccanismi comici dei nostri tempi facendo riscoprire un’ilarità semplice, lineare ma al tempo stesso di grande impatto e molto ben articolata.

Teatro Roma

via Umbertide 3 (p.zza S. Maria Ausiliatrice)

Info e prenotazioni: 06 785.06.26 – info@ilteatroroma.it

Biglietti: intero € 22

Orari: mar-ven: ore 21; il secondo giovedì di spettacolo: ore 19; il primo e il secondo sabato di spettacolo: ore 17 e 21; dom: ore 17:30.

Marco Etnasi

 

SHARE