Home Cultura Teatro

Due appuntamenti da non perdere al Teatro Argot Studio

Dal 27 febbraio al 2 marzo in scena InvisibilMente e Perdere la faccia

SHARE

La compagnia Menoventi, fondata nel 2005 da Gianni Farina, Consuelo Battiston e Alessandro Miele approda, dal 27 Febbraio e al 2 Marzo, alla seconda parte di stagione di Argot Studio dedicata alle ospitalità.

Il 27 e 28 Febbraio sarà in scena InvisibilMente, uno spettacolo che si potrebbe definire surreal-popolare perché, pur mantenendo la componente illogica tipica del teatro dell’assurdo, unita alla ricerca di un linguaggio non comune, abbandona la tragicità del non poter comprendere, puntando su una dimensione prettamente popolare. Oppressi da un forte controllo, due malcapitati devono affrontare uno strano scherzo del destino. I sotterfugi per girare a loro favore la situazione si rivelano tutti vani. Non hanno tregua e, bloccati, vengono tenuti continuamente sottocchio. Cosa resta loro da fare? Nascondersi sotto gli occhi di tutti.

1 e 2 Marzo, invece, è la volta di Perdere la faccia, cortometraggio realizzato nel 2011 per il festival di Santarcangelo con la collaborazione del regista cinematografico Daniele Ciprì. Una riflessione per svelare i retroscena della rappresentazione quotidiana e per osservare l’individuo per quello che è: “un attore solitario intento a mettere in scena la sua rappresentazione”. Illusioni di ogni genere fanno parte del cammino dei protagonisti, strani esseri che nell’autismo trovano la purificazione e nell’obbedienza l’unica strada percorribile per raggiungere una verità altrimenti inconcepibile. Perdere il ruolo per consunzione, gettare la maschera come si getterebbe la spugna, perdere l’identità, perdere il senno, perdere tutto.
Perdere la faccia.

Teatro Argot Studio
Via Natale Del Grande, 27 | 00153 Roma
tel. 06/5898111

Orario spettacoli:
dal martedì al sabato ore 20.30
domenica ore 17.30