Home Cultura Teatro

I Bonobo

Dalla Francia al Teatro Roma, dal 26 settembre al 19 novembre

SHARE

Arriva per la prima volta in Italia “Les Bonobos”, una delle commedie più apprezzate ed amate in Francia degli ultimi 10 anni, al Teatro Roma, dal 26 settembre al 19 novembre. Grazie alla traduzione e alla regia di Virgina Acqua, che già da Parigi aveva ottenuto i diritti e inscenato a Roma “La gueule de l’emploi – Il colloquio”, sbarca per la prima volta oltralpe una delle commedie più dissacranti, cattive ed esilaranti del panorama comico mondiale. Laurent Baffie, autore televisivo e radiofonico tra i più apprezzati a livello nazionale, con “Les Bonobos” affronta il tema del pregiudizio con un occhio nuovo e affatto scontato. I Bonobo, scimpanzé di piccole dimensioni ma con grandi punti in comune col genere umano, sono tre amici d’infanzia legati da handicap diversi ma ugualmente dissocianti: Andrea è cieco, Daniele è sordo e Leonardo è muto. Stanchi della loro disabilità e di fare sesso a pagamento, perché impossibilitati a sedurre delle vere donne, decidono di mettere un annuncio in una chat per incontrare delle ragazze, elaborando un piano per nascondere il loro handicap e abbordarle tranquillamente senza che queste si rendano conto della loro disabilità. Grazie a questo piccolo stratagemma e a un sito di incontri creato dai tre uomini, i protagonisti si alterneranno nei tre differenti appartamenti per incontrare tre donne, Tina, Angelica e Giulia, che si sono iscritte alla chat. Come la più classica commedia degli equivoci la trama fugge veloce tra risate, non scontate, e spunti profondi. Baffie ribalta il senso comune del pregiudizio partendo dal contrario credere dei tre ragazzi, che vedono i “normodotati” come incapaci di comprenderli e di amarli. Gianluca Ramazzotti, Fabio Ferrari, Giorgio Borghetti, Milena Miconi, Jun Ichikawa e Stefania Papiro interpretano perfettamente il tono agrodolce della pièce, che tratta, sì, i temi della disabilità e del pregiudizio, ma che soprattutto parla d’amore, della sua universalità e della spasmodica ricerca umana di un sentimento che, come nessun altro, elimina tutte le differenze.

 

Teatro Roma

Via Umbertide, 3 – Roma

Info e prenotazioni: Tel. 06 785.06.26 – info@ilteatroroma.it

Orari: dal martedì al sabato: h. 21; domenica: h. 17:30; secondo giovedì di spettacolo: h. 19

Biglietto intero: 27 euro

Marco Etnasi