Home Cultura Teatro

Il Secondo figlio di Dio al Teatro Vittoria

Lo spettacolo di Simone Cristicchi in scena dal 16 al 26 febbraio

SHARE

 

“Ogni sogno ha una voce precisa, e sta dentro ognuno di noi. Solo i matti, i poeti, i rivoluzionari, non smettono mai di sentirla, quella voce. E a forza di dargli retta, magari poi ci provano davvero a cambiarlo, il mondo”. Con una frase presa proprio dalla sua sceneggiatura, Simone Cristicchi, cant’attore romano, presenta il suo nuovo spettacolo “Il secondo figlio di Dio”.

La rappresentazione, che segue il fortunatissimo “Magazzino 18”, rimasto sui palcoscenici italiani per più di duecento repliche, racconta le vicende di David Lazzaretti che, in cima a una montagna e di fronte a una folla adorante di quattromila persone, si proclamò reincarnazione di Gesù Cristo. Anche se sconosciuta ai più, la vicenda è realmente accaduta nel luglio del 1878. Lo storytelling di Cristicchi, sempre molto delicato e variopinto, prodotto omogeneo di una commistione armonica e costante tra musica e recita, impreziosisce una storia già di per sé molto interessante, trattata con accurato particolarismo passato ma col curioso sguardo al futuro di chi si interroga riguardo una rivoluzione mancata. Antonio Calenda, maestro dei maestri nella regia teatrale italiana, allestisce un palco efficace e lineare che permette a Simone Cristicchi di partire dalla vicenda del “Cristo dell’Amiata”, muoversi indisturbato nelle fitte trame narrative fino ad arrivare ad intavolare con gli spettatori una discussione generale e unilaterale sui concetti di società e religione. La grande capacità di Cristicchi di costruire canzoni come racconti, che gli è valsa la vittoria al Festival di Sanremo ormai qualche anno fa, fuoriesce da questo spettacolo in modo prorompente, creando col pubblico un legame empatico molto forte. In scena al Teatro Vittoria dal 16 al 26 febbraio.

Teatro Vittoria
Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10
dal 16 al 26 febbraio
Orari: tutti i giorni alle 21 (domenica ore 17.30, mercoledì 22 febbraio ore 17)
Biglietti: Intero da 22 euro, ridotto da 18 euro
info@teatrovittoria.it
www.teatrovittoria.it

Marco Etnasi

SHARE