Home Municipi Municipio VIII

Il Teatro Ambra alla Garbatella sospende forzatamente le attività

In corso la petizione da inviare alle istituzioni

SHARE

È la direzione del Teatro a dare notizia di quanto accaduto nella giornata di ieri attraverso la pubblicazione di un comunicato stampa.

Dopo anni di lavoro e di investimenti improntati a realizzare quello che le compagnie teatrali hanno più volte definito “il Teatro di Roma dove sembra di stare a Londra o Parigi”, il Teatro Ambra alla Garbatella di Roma è stato costretto a sospendere la propria programmazione dell’attività culturale in corso.

Nella mattina di ieri, 5 giugno 2017, la Baker Pictures S.r.l., Società che aveva concesso la disponibilità dei locali alla Nuova Ambra S.r.l., ha fatto saltare le chiusure di sicurezza del Teatro e se ne è impossessata senza che ci fosse alcun contenzioso giudiziario né tantomeno alcun provvedimento del Tribunale che la autorizzasse, ma per il solo fatto che vi era una divergenza che si stava affrontando con gli avvocati a livello stragiudiziale, nonostante la proprietà del Teatro appartenga alla Parrocchia San Francesco Saverio”. Questa la dichiarazione di Valter Casini, Direttore del Teatro.

Sull’accaduto la Società Nuova Ambra S.r.l. che gestisce il Teatro ha già sporto querela e si è riservata ogni azione, anche con riferimento ai danni ingentissimi, non solo economici, dovuti alla improvvisa e forzata sospensione della programmata attività culturale in corso e della prossima stagione teatrale.

Solidarietà e disponibilità è stata data da tutta la comunità artistica di Roma perché si trovi una soluzione che permetta al Teatro Ambra alla Garbatella di continuare ad esistere.

Una petizione è in corso per essere inviata al Ministro Franceschini, al Cardinale di Roma Agostino Vallini, al Governatore Nicola Zingaretti e al Sindaco Virginia Raggi”.

 

SHARE