Home Cultura Teatro

Il Teatro è ovunque alla Dodicesima

SHARE
teatrododicesima

C’è un cuore che batte nella periferia di Roma direbbe Venditti vedendo il lavoro che quotidianamente si svolge presso il Teatro della Dodicesima, centro di irradiazione culturale che da 4 anni da Spinaceto, quartiere a sud della capitale, propone le sue numerose attività, un caleidoscopio di espressioni teatrali che attraversano in ogni direzione possibile il gusto degli spettatori.

La nuova stagione, ricominciata a gennaio, è gestita e ideata dal “Collettivo De-Centrato”, un gruppo di giovani attori e registi che ha scommesso su un progetto culturale condiviso e a marzo vedrà una programmazione sorprendente.
Il 2 e 3 marzo a essere coinvolti saranno i sensi nello spettacolo “Cooking’b” di Pamela Sabatini, un reading sonoro dedicato al cibo e a ciò che ad esso si lega: ricordi di sapori gustati per la prima volta, percezioni olfattive, suggestioni sensoriali.

Dopo i sensi sarà la volta della scienza. Dal 9 all’11 marzo l’Astronomo Stefano Giovanardi farà guardare le stelle in un altro modo, attraverso storie, miti e conoscenze scientifiche nello spettacolo “Sipario sulle stelle”.
Il 17 e 18 marzo toccherà alla musica, in particolare a un tributo a Renato Carosone “Nerocaffè”. Un quartetto jazz condenserà nello spettacolo un concentrato di musica d’autore e in particolare il repertorio che ha fatto apprezzare la cultura italiana in tutto il mondo.
Dal 23 al 25 marzo segue uno spettacolo di drammaturgia contemporanea che affronta il tema della sicurezza del e sul lavoro. “Raep”, a cura di Mauro Santopietro e Tiziano Panici, verrà presentato in anteprima in forma di studio prima del debutto ufficiale nalla casa della sperimentazione romana, il Teatro Argot.
Alla fine del mese, in data unica il 30 marzo è previsto un omaggio a due maestri della letteratura contemporanea italiana: Alda Merini e Pierpaolo Pasolini. Due attrici, accompagnate entrambe da un musicista (Walter Vespertini alla chitarra per Silvia Scotto che legge Alda Merini e Marco Ravallese al piano che accompagna Roberta Mattei in un reading di brani estratti da “Una vita violenta” di Pasolini) dedicano una serata, tra note, poesia e letteratura a due autori entrambi nati a marzo.
La primavera del teatro si accenderà di tutti i colori possibili e dalla periferia spargerà su tutta la città i pollini di un’arte che, in tutte le sue forme, inebrierà chi li respirerà. Il Teatro della Dodicesima è pronto, vale la pena godersi questa fioritura!

“Cooking’b”, 2-3 marzo
“Sipario sulle stelle”, 9-11 marzo
“Nerocaffè”, 17-18 marzo
“Raep”, 23-25 marzo
Omaggio ad Alda Merini e Pier Paolo Pasolini, 30 marzo

Teatro della Dodicesima
http://www.teatrodelladodicesima.it/
Via Carlo Avolio 60 (Spinaceto)
Tel: 06/50 73 074 349 69 23 587
www.teatrodelladodicesima.it


Stefano Cangiano

SHARE