Home Cultura Teatro

Il Valle torna al Comune

SHARE
valle occupato

Approvato il trasferimento del Teatro e un investimento di 3 milioni

IL PASSAGGIO DELLA STRUTTURA – Il Tavolo tecnico operativo per il Teatro Valle, a cui hanno partecipato rappresentanti del Mibact, di Roma Capitale e del Demanio, “ha approvato il trasferimento formale del Teatro Valle dal patrimonio statale al patrimonio di Roma Capitale e il piano di valorizzazione che prevede un investimento di 3 milioni di euro per il restauro strutturale e architettonico, la messa in sicurezza e la valorizzazione del teatro – spiega il Campidoglio in una nota – Gli interventi sono ripartiti, in modo equo, tra Mibact e Roma Capitale. Sarà adesso la sovrintendenza capitolina a definire i bandi di gara per l’affidamento dei lavori”. 

LA VICENDA – Il Teatro è rimasto di proprietà dell’Ente teatrale italiano fino al 2010. Con la soppressione dell’Ente la proprietà dello stabile è passata al Ministero dei Beni culturali. Nel 2011 (23 giugno) il Mibact e il Comune hanno stipulato un protocollo per il passaggio della gestione all’amministrazione Capitolina. Nonostante questo il 14 giugno dello stesso anno il teatro è stato occupato da una rete di organizzazioni culturali organizzate nella ‘Fondazione Teatro Vale Bene Comune’. La gestione condivisa dello spazio è continuata fino all’11 agosto del 2014, quando gli attivisti del Valle hanno subito lo sgombero.