Home Cultura Teatro

“Ti sposo, ma non troppo” al Teatro Ghione

SHARE

Marco Belardi e Comedy&co presentano Gabriele Pignotta in “Ti sposo, ma non troppo”, scritta, diretta e interpretata da Pignotta stesso con Fabio Avaro, Cristina Odasso e Siddartha Prestinari. Al Teatro Ghione dall’8 al 20 gennaio.


Dopo il grande successo di “Una notte bianca!”, “Scusa sono in riunione ti posso richiamare?” e “Se tutto va male divento famoso…”, Gabriele Pignotta torna a teatro con “Ti Sposo, ma non troppo”, in scena al Teatro Ghione dall’8 al 20 gennaio. Con lui sul palco Fabio Avario, Cristina Odasso e Siddartha Prestinari. 

Prima o poi doveva accadere che Facebook approdasse in un testo teatrale. Seguendo la fortunata scia dei suoi ultimi successi, Gabriele Pignotta, nella tripla veste di autore, interprete e regista, propone al suo pubblico una nuova commedia tratta da una storia vera, fresca, divertente e simpaticamente attuale, sui rapporti di coppia che nascono e muoiono sul web.

Una coppia collaudata che, dopo sette anni di convivenza, sta finalmente per sposarsi, un fisioterapista seduttore a tempo pieno e una ragazza abbandonata sull’altare sono i protagonisti di questa simpatica vicenda che, complice la chat di Facebook, intrecciano le loro esistenze tra esilaranti equivoci, scambi di identità e confusioni emotive fino al sorprendente finale. Commedia sentimentale ed estremamente divertente, grazie anche alla bravura dei giovani ma valenti attori che riescono a trasmettere il loro stesso divertimento al pubblico,”Ti sposo, ma non troppo” affronta con tenerezza le problematiche di sempre, la coppia, il matrimonio, i tradimenti,il tutto condito da un po’ di realtà virtuale che spesso si trasforma in reale con risvolti sorprendenti.

E presto “Ti sposo, ma non troppo” sarà un film per il cinema, scritto, diretto ed interpretato da Gabriele Pignotta e prodotto da Marco Belardi e Filmauro.

Teatro Ghione
Dall’8 al 20 gennaio
Via delle Fornaci, 37 00165 Roma
06 637 2294