Home Cultura Teatro

Teatro… Libre

SHARE

Nella tradizione cristiana San Genesio protegge attori, comici e teatranti in genere, commediante egli per primo e martire, attore convertitosi sul palco, durante uno dei suoi spettacoli. Il richiamo a questa figura poco nota e spettacolare vissuta nel III secolo non è casuale. Il Teatro San Genesio infatti crede nella commedia con forza e la declina in tutte le sue forme, secondo ogni gusto, attingendo alla tradizione, recuperando la modernità e offrendo novità sorprendenti. 

Il cartellone di questa stagione lo testimonia, con una programmazione che riunisce numerosi spettacoli all’insegna della commedia moderna e contemporanea. Dal XIX secolo ai giorni nostri, da Peppino De Filippo a Feydeau, da Petrolini a Benni passando per Dario Fo, il calendario degli spettacoli è pieno di ogni sfumatura: macchietta, umorismo grottesco, commedia surreale, noir, nonsense e tanto altro.

A puntellare questa serie di manifestazioni multiple della commedia, concerti blues e spettacoli in inglese per accontentare un pubblico vario e diversificato, che al San Genesio trova anche uno spazio espositivo riservato alla pittura. 

Un’attività frenetica e colorata insomma, in cui un ruolo preponderante spetta alle produzioni italiane e al lavoro dei giovani registi e autori che si confrontano con mostri sacri del teatro rielaborandoli secondo approcci inediti e offrendo contributi del tutto nuovi.

A marzo e aprile, in particolare, al Teatro San Genesio torna Libre, rassegna di spettacoli di narrazione e teatro civile, una deviazione temporanea dalla vocazione alla commedia. Otto spettacoli in programmazione dal 1° marzo al 27 aprile in cui, ancora una volta, si alterneranno modalità espressive diverse e ugualmente coinvolgenti. Otto weekend in cui a quello dell’arte scenica potrà essere associato il piacere della compagnia, con la possibilità dell’aperitivo in teatro. 

Il 22 e 23 marzo sul palco arriverà l’energia e l’assoluta originalità della Compagnia della settimana dopo, che in “Old jazz orchestra” fonderà tutti i suoi modi di far teatro: musica, clown, rottura di ogni parete, teatro di strada.

Laura Graziosi il 5 e 6 aprile racconterà la solitudine di una giovane donna nel monologo “Pas de hospitalité”. Due anni di autoreclusione in casa e poi una gran cena organizzata in ogni dettaglio, a cui però i convitati saranno immaginari.

In “Nano Egidio, una storia vera – Season 1”, in scena il 12 e 13 aprile, sul palco si confonderanno nani, balocchi e attori, in uno spettacolo-serie fatto di tre episodi di generi diversi che ricostruiranno la vicenda del Nano Egidio. Sul palco 4 attori e tante altre presenze.

Valerio Malorni accompagnerà con la danza il racconto di un sogno, vissuto e mancato, e che spinge fino al confronto con dio. In scena il 19 e 20 aprile.

A chiudere la rassegna sarà “Telemomò Reloaded”, di e con Andrea Cosentino. Il palco che si fa televisore e dietro lo schermo un circo, pantomime, sberleffi, in due parole: la televisione italiana.

Lavori interessanti e coraggiosi, che confermano e alimentano il desiderio che il San Genesio venga sempre preservato dal protettore di cui porta e ricorda il nome.

Rassegna Libre

Dal 1° marzo al 27 aprile

Teatro San Genesio

Via Podgora 1 (Prati)

www.teatrosangenesio.it

info@teatrosangenesio.it

Tel.: 06/ 32 23 432

Stefano Cangiano