Home Cultura

Torna a Roma la mostra “Body Worlds”

SHARE
body worlds

Body Worlds arriva a Roma con una nuova mostra dedicata al ciclo della vita. Fino al 15 febbraio 2015 sarà possibile visitarla presso il Set di via Tirso 14, zona Salaria

 NUOVA LOCATION – Attesissimo ritorno nella Città Eterna per Body Worlds, la mostra originale sul corpo umano, curata da Angelina Whalley e Fabio Di Gioia, che ha interessato oltre 500.000 visitatori in Italia – tra Roma, Napoli, Milano e Bologna – e ben 40 milioni di persone in tutto il mondo. A grande richiesta dal 16 ottobre, nella Capitale, in una location d’eccezione, il SET in Via Tirso 14, un edificio contemporaneo dalle forme razionali e i contorni armonici, l’esposizione itinerante è pronta a presentarsi in maniera totalmente rinnovata, con un allestimento più appassionante che mai, dedicato questa volta al “Ciclo della Vita”.

IL CICLO DELLA VITA – Grazie al percorso in versione italiana di The Cycle of Life, il pubblico potrà indagare le tappe fondamentali dell’esistenza, conoscere i cambiamenti che modificano incessantemente il corpo umano, dallo sviluppo prenatale alla nascita, passando per l’adolescenza, superando l’età adulta fino ad arrivare a quella matura. Il tutto tramite la visione di interi corpi plastinati in pose che riprendono la nostra quotidianità – come il trio di giocatori di Poker, noto al pubblico internazionale per essere comparso in una scena del film di 007 – “Casinò Royale” – di elementi particolari del corpo ottenuti grazie alle tecniche di plastinazione di altissima precisione e di installazioni multimediali.

IL VALORE DIDATTICO – L’esposizione, come motore di divulgazione e conoscenza, ha infatti un elevato valore didattico. Sono stati oltre 100.000 finora gli studenti di scuole primarie, secondarie e gruppi universitari richiamati dalla qualità e prestigio dei 200 esemplari di plastinazione visibili a Body Worlds. La riconosciuta valenza della mostra è data dal fatto che consente a tutti di avvicinarsi ad un mondo misterioso e troppo spesso non approfondito. I profani sono accompagnati alla scoperta di sé stessi guidati da un linguaggio semplice ed esauriente che permette di cogliere la funzionalità di tutti i meccanismi biologici e i più profondi dettagli delle patologie possibili. La mostra sviluppa così una coscienza e una sensibilità nuove, della salute e del suo mantenimento.

GUNTHER VON HAGENS – L’inventore della plastinazione, la tecnica che consente la conservazione perfetta dei campioni anatomici, tessuti ed organi, è il medico tedesco Gunther von Hagens che ha sviluppato questa tecnica per uno scopo preciso: quello di permettere a tutti di vivere una vita longeva ed in buona salute. Questo, assieme alla migliore conoscenza di come funziona l’organismo, il tema di Body Worlds e il Ciclo della Vita.

IL CASO MEDIATICO – Il successo di BODY WORLDS è infatti riconosciuto a livello globale per il valore scientifico ed educativo. Gunther von Hagens, creatore delle mostre, è stato insignito del prestigioso riconoscimento alla carriera conferitogli dall’Association Science Technology Center, associazione internazionale che riunisce i maggiori centri e musei dedicati alla divulgazione mediatica.
L’attenzione per l’arrivo in Italia della prima mostra BODY WORLDS è documentata da un’ampia rassegna stampa: la mostra è stata oggetto di speciali e approfondimenti televisivi: dal popolare show Uno Mattina, alla partecipazione a Telethon, dalla rubrica scientifica Ippocrate, a trasmissioni come TG2 Storie, Voyager, Mistero, I Visionari e la nuova stagione di Super Quark che ha spiegato grazie alla plastinazione la differenza tra i polmoni di fumatori e non fumatori. Tanti gli esponenti del mondo della cultura, della scienza, del giornalismo, della moda, dell’arte, dello spettacolo che hanno visitato la mostra lasciando i propri commenti sul sito web www.bodyworlds.it.

LE ATTIVITA’ COLLATERALI – Body Worlds, oltre all’esposizione sul Ciclo della Vita continuerà a promuovere a Roma, nei incontri, conferenze e workshop in ambito scientifico, medico, etico, filosofico, e artistico, con intenso programma di appuntamenti, prevedendo il ciclo “Body (mirror of…) Worlds” e un programma intitolato “TransCorpus” interamente dedicato all’arte contemporanea.

PER I TURISTI – Grazie ad un accordo con l’operatore turistico SightSeeing, BODY WORLDS e il Ciclo della Vita sarà facilmente raggiungibile anche per i visitatori in arrivo da fuori Roma grazie ad una navetta dedicata che collegherà ogni ora, 7 giorni /7, la Stazione Termini con il SET di Via Tirso al costo di soli 3 euro a/r. Per le scuole che ne faranno richiesta, sarà prenotabile una corsa dedicata e in convenzione.

Gunther von Hagens’ BODY WORLDS
da 16 ottobre 2014 al 15 febbraio 2015

SET – Roma Via Tirso 14 (Zona Salaria – Regina Margherita)
www.bodyworlds.it
roma@bodyworlds.com

ORARI
Aperto tutti i giorni
dal lunedì al giovedì ore 10 – 20
venerdì e sabato ore 10 – 23
domenica ore 10 – 21
Ultimo ingresso consentito fino ad un’ora prima della chiusura della mostra