Home Cultura

Weird Festival al Forte Prenestino

SHARE

Dal 4 al 6 ottobre, presso il Forte Prenestino, avrà luogo WEIRD festival – Gender Euphoria, evento che segue le edizioni del convegno “Io sono io scorro: identità trans, intersex, lesbica e gay”, tenuto nei due anni passati presso la Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma.


Uno spazio che si apre, per tre giorni, al confronto di differenti culture del panorama LGBTIQ. Si promuoverà un dibattito che si nutra di diversi approcci e apporti, che si muova tra psicologia e spettacolo, antropologia e politica, letteratura e cinema, cercando di allargare la nostra riflessione dagli ambienti universitari a un contesto sociale. L’obiettivo del Festival è far circolare pensieri ed esperienze che, superando le banalizzazioni e i luoghi comuni, possano parlare insieme delle mille potenzialità dei corpi.

Secondo gli organizzatori “è importante condividere le esperienze trans* e intersex: proprio perché lontane da ciò che “la norma impone”. Le persone trans* e intersex sono spesso soggette a caricature e soprusi perpetrati con l’intento di sminuire l’importanza del loro enorme portato sovversivo nel “banale” mondo Maschio o Femmina, solitamente definito come “binarismo di genere”. Quest’azione normalizzante passa attraverso mille sfaccettature differenti, etichette, manuali diagnostici, riduzione degli spazi di libera scelta, azioni di controllo di tutti i corpi LGBTIQ allo scopo di patologizzarli. Al tentativo di normalizzare mediante categorie binarie (ad es. uomo o donna, sano o malato) vogliamo contrapporre/proporre uno spazio di soggettivazione, che abbia al centro del festival il corpo: in transizione, segreto, usato, giocato, performato, queer, campo di diritti negati ma polo primario di identità, appartenenza e libertà. Tutte le forme di esperienze sulle quali la società crea la norma, vogliamo che prendano vita in questo festival e sprigionino la loro forza dirompente. Questo è Weird”.

Tre giorni di festival al Forte Prenestino, luogo storico di attraversamento libero di corpi e lotte sociali, in cui si alterneranno workshop teorici a spettacoli teatrali, tavole rotonde a proiezioni di film, mostre e performances, concerti e djsets che rompano i “confini nazionali” e parlino a 360°.

Tre giorni per discutere di corpo, identità e società, di incontro tra cultura accademica, letteraria, scientifica e underground, in uno scambio che immaginiamo inesauribile, poliedrico, labirintico come gli ambienti del Forte Prenestino.

Qui il programma dell’evento.

Forte Prenestino
Via F. Delpino (Roma, zona Centocelle)