Home Municipi Municipio IX

Antenna Casal Brunori: la Vodafone ricorre al Consiglio di Stato

SHARE

Contro la decisione di sospensiva accolta dal Tar la società telefonica ricorre al CdS, i cittadini non possono ancora tirare un sospiro di sollievo. 

 

L’ANTENNA – La vicenda ha subito un’accelerazione negli ultimi mesi, con la difinitiva installazione e le due sospensive accolte dal Tar. La prima per 60 giorni, utile all’Arpa per effettuare le dovute misurazioni, mentre la seconda è una sospensiva in attesa di una decisione definitiva. Nel Lazio con la grande quantità di procedimenti, questo tipo di ordinanza può voler dire anche due o tre anni di ‘stop’. Una situazione che potrebbe far desistere la multinazionale e delocalizzare l’impianto. 

IL RICORSO – Purtroppo questa nuova sospensiva del 7 febbraio non è bastata ed è prontamente arrivato il ricorso al Consiglio di Stato da parte di Vodafone. Il prossimo 5 aprile i cittadini dovranno presentarsi nuovamente in aula per far valere le loro ragioni. 

LE REAZIONI – Dal coordinatore Pd al Municipio XII, Andrea Santoro, arriva la proposta di presentazione di un documento per chiedere alla Vodafone di ritirare il ricorso: “L’azienda deve decidere se stare ad un tavolo o continuare con il ricorso al Consiglio di Stato. Daremo tutti gli strumenti per trovare una soluzione alternativa perchè questa non è una vicenda che si deve svolgere nei tribunali, bisogna trovare una soluzione nei tavoli di confronto fra amministrazione aziende e cittadini”.

Leonardo Mancini

 

 

SHARE