Home Municipi Municipio IX

Ardeatina Antica: dal Parco al ‘Tavolo’ in pochi voti

SHARE
ardeatina antica 126

Si fa meno forte la posizione assunta dal Municipio IX in favore del parco archeologico

Tratto da Urlo n.126 giugno 2015

CECCHIGNOLA – La vicenda dei ritrovamenti dell’Ardeatina Antica, nei pressi di Cecchignola in corrispondenza dei cantieri per le nuove edificazioni della zona, ha impegnato molto i cittadini del coordinamento Agro Romano Bene Comune. La speranza era quella di vedere approvata in Municipio IX una mozione per l’attuazione di un Parco Archeologico. Questo atto avrebbe dovuto portare alla tutela effettiva delle emergenze archeologiche e ambientali del territorio. Se qualche risultato è stato ottenuto, con la votazione positiva di una mozione il 4 giugno scorso (votata da quasi tutta la maggioranza con l’astensione del resto dell’Aula), c’è da sottolineare che quanto richiesto dal Municipio nella mozione stessa non è più l’istituzione di un Parco Archeologico, relegato dal testo ad una “eventualità”, ma bensì un ‘Tavolo’ volto ad integrare una qualche forma di tutela con le infrastrutture previste e le edificazioni in corso. Una situazione questa che è stata sottolineata dalle opposizioni municipali già durante la votazione e che ha portato, prima ancora che l’atto venisse approvato, alle dimissioni del Consigliere Pd, Alessandro Lepidini, dalla presidenza della Commissione Ambiente: “Non c’è stato nessun rafforzamento del documento, quindi annuncio le mie dimissione”, ha detto Lepidini. Che poi aggiunge: “Non si può trascurare il tema del parco archeologico su un’area già stimata come di pregio. L’idea di realizzare un parco va verso la direzione di preservare e valorizzare le evidenze archeologiche”. Dello stesso avviso il Capogruppo di Fi, Massimiliano de Juliis, che dopo aver sottolineato la spaccatura nella maggioranza afferma: “Si è partiti con un parco e si finisce con un tavolo, quello votato è un pezzo di carta che non ha nessun valore. Il documento non è stato elaborato con gli attori interessati, come l’Assessore all’Urbanistica Caudo. Questa operazione non fa altro che creare facili illusioni ai cittadini”. Della stessa opinione anche il M5S, con la Consigliera Agnello che definisce il tavolo “un compromesso a ribasso che fa contenta solo una maggioranza spaccata”.

Una situazione non facile, soprattutto a fronte delle richieste fatte dai cittadini e che si sperava sarebbero state accolte dal Consiglio municipale. Sono gli attivisti del Coordinamento Agro Romano Bene Comune, in sit-in fuori dall’aula consiliare di via Silone, a spiegare l’importanza di una mozione che chieda con forza l’istituzione di un parco archeologico: “Noi avremmo rafforzato il documento chiedendo anche l’immediata sospensione dei lavori e della convenzione, in modo da fare tutte le valutazioni del caso. Per la sospensione dei lavori potrebbe comunque intervenire il Presidente del Municipio, come fatto in precedenza per la centrale Acea di Millevoi”. Gli attivisti ci raccontano che il giorno dopo il sit-in del mese scorso, quando i cittadini trovarono il basolato dell’Ardeatina Antica ricoperto per “preservarlo”, un buon tratto della strada romana era già stato riportato alla luce: “Quindi – aggiungono – decade l’ipotesi che fosse stata coperta per proteggerla, ma intanto dalla Soprintendenza ci hanno assicurato nuovi studi perlomeno sul lato sinistro di via della Cecchignola”. I cittadini non vogliono assolutamente mollare la presa. Nonostante il risultato d’aula, continuano la loro raccolta firme con una petizione che ha già raggiunto oltre 1000 sottoscrizioni: “La lettera è indirizzata al Presidente Santoro, al Sindaco e al Soprintendente – raccontano – Sono le firme dei cittadini a chiedere la realizzazione del parco archeologico: vogliamo portare le loro voci fino al Campidoglio”. Nelle prossime settimane si potrà conoscere la data e forse i primi sviluppi di questo tavolo inter-istituzionale. Purtroppo, con l’estate alle porte e i lavori di edificazione che proseguono spediti, temiamo che non sarà facile ottenere dei risultati concreti in così poco tempo.

Leonardo Mancini