Home Municipi Municipio IX

Ardeatina Antica: tutti pronti per l’Archeo-Parco Fest

SHARE
salviamo ardeatina

Una nuova iniziativa per salvare il tracciato romano e chiedere l’istituzione di un Parco Archeologico

L’ARDEATINA ANTICA – Un nuovo appuntamento con l’archeologia e con i luoghi, spesso sconosciuti, vicino ai quali passiamo tutti i gironi senza nemmeno rendercene conto. In molti casi sono chiusi, inaccessibili, magari privati o non completamente fruibili ai turisti e ai cittadini. In altri, e questo è il caso, erano sconosciuti fino a poco fa e ora sono minacciati. La vicenda riguarda il tracciato originario dell’Ardeatina Antica, un tratto di basolato romano rinvenuto nei pressi di via della Cecchignola durante gli scavi per delle nuove edificazioni. 

IL PARCO ARCHEOLOGICO – Dal momento stesso in cui questi reperti archeologici hanno visto la luce i cittadini della zona, riuniti nel Coordinamento Agro Romano Bene Comune, hanno iniziato a lottare per chiedere lo stop dei lavori di edificazione e l’istituzione di un parco archeologico. Le loro pressioni, declinate anche in una partecipatissima petizione online, hanno dato vita ad un documento votato dal Municipio IX per l’istituzione di un tavolo di lavoro. “Una vittoria a metà – dichiaravano gli attivisti al termine della seduta in cui venne votato l’atto – avremmo preferito una posizione più forte del Municipio in questa vicenda”. In ogni caso il tavolo, pensato per ‘valorizzare reperti archeologici rinvenuti, tenendo presente le istanze del territorio, il programma delle opere pubbliche e la trasformazione in essere’, è stato convocato il 18 giugno e anche i cittadini sono stati invitati a partecipare. “Il dipartimento urbanistica non si è presentato – ci raccontano i cittadini – c’era la soprintendenza, mentre dal gabinetto del Sindaco non è arrivato nessuno. Noi avevamo chiesto anche la presenza l’Assessorato alla Legalità, ma non è stato nemmeno convocato. Averci invitato come Coordinamento per noi è comunque un passaggio di legittimazione importante. Si è evidenziato che c’è una disponibilità a cambiare alcune cose – concludono – come la direzione delle fognature che dovranno passare al di sotto dei reperti”.

IL NUOVO INCONTRO DEI CITTADINI – L’appuntamento è per il 25 giugno alle 18 su via della Cecchignola (all’altezza della casa cantoniera) con l’Archeo-Parco Fest. Un incontro nato come sit-in che ha però subito una notevole trasformazione, come ci spiegano gli organizzatori: “In seguito alle innumerevoli adesioni all’iniziativa abbiamo deciso di trasformare il sit-in in una vera e propria festa, con tanto di concerto, cena e serata”. Un’occasione unica per “manifestare nuovamente il dissenso verso la devastazione del territorio, del paesaggio e dei ritrovamenti archeologici – seguitano dal Coordinamento Agro Romano Bene Comune – L’avanzata del cemento deve essere fermata con tutti i mezzi a nostra disposizione, sarà quindi anche l’occasione di finanziare i ricorsi contro le nuove edificazioni”. Le richieste avanzate dalla cittadinanza e dagli attivisti rimangono le stesse: l’immediata sospensione dei lavori e l’istituzione del Parco Archeologico ”Ardeatina Antica”.

Leonardo Mancini