Home Municipi Municipio IX

Ardeatina: la rotatoria di Millevoi che scontenta Millevoi

SHARE
millevoi rotatoria

Con l’avanzare dei lavori aumentano i timori dei cittadini per l’incremento di traffico nel quartiere

Tratto da Urlo n.130 dicembre 2015

VIA ARDEATINA – Continua ad essere alta l’attenzione sul sistema di rotatorie in corso di completamento sugli incroci più trafficati di via Ardeatina. Se il termine dei lavori, previsti inizialmente per l’inizio del Giubileo, sforerà almeno di qualche settimana, le preoccupazioni dei residenti aumentano, soprattutto in relazione alla viabilità interna dei quartieri. Per dare conto dello stato dell’arte sulla porzione dell’intervento che insiste su via Millevoi abbiamo ascoltato l’Assessore municipale ai Lavori Pubblici, Simona Testa: “Attualmente sono state eseguite tutte le opere di fognatura e il posizionamento dell’illuminazione pubblica. A giorni dovrebbero iniziare i lavori di realizzazione tra Millevoi e Cecchignola”. Sul fronte degli scavi archeologici, che anche in questo caso hanno portato alla luce una parte del tracciato dell’antica via Ardeatina, dalla Soprintendenza non sembrano essere arrivati elementi ostativi al progetto: “Lo scavo è stato terminato e si aspetta il rilascio del nullaosta definitivo della Soprintendenza per completare i lavori – seguita l’Assessore Testa – Quello su cui non siamo d’accordo è la prescrizione della stessa Soprintendenza che ha vietato la costruzione dei marciapiedi”. Anche in questo caso, infatti, come già raccontato per la porzione di via di Tor Carbone, non sarebbe possibile realizzare le strutture per la circolazione dei pedoni, a causa del vincolo paesistico sul Parco dell’Appia. “Riteniamo che vada comunque ipotizzata una soluzione – sottolinea Simona Testa – data la previsione del passaggio dei mezzi pubblici. Si dovranno realizzare dei percorsi in sicurezza che restano imprescindibili. Questo è il tema che più ci preme risolvere a prescindere dal vincolo”. Un problema contro il quale, per la rotatoria di Vigna Murata, si sta scontrando anche il vicino Municipio VIII.

Ma con l’avanzare dei lavori non mancano altre preoccupazioni per la mobilità dei quartieri limitrofi agli interventi. Infatti, la paura che la promessa fluidificazione del traffico, che dovrebbe derivare dal nuovo assetto della viabilità, non limiti il passaggio all’interno di questi quartieri, è ancora alta. È il caso dei cittadini di via Millevoi, una strada che in passato vantava il limite di 30Km/h e che oggi rischia di diventare una “mini tangenziale” di via Ardeatina. A parlarci di queste preoccupazioni è il Presidente del Comitato di Quartiere Millevoi-Ardeatina, Giulio Corrente: “Non vogliamo che Millevoi divenga uno svincolo naturale, sarebbe un vero pericolo perché qui c’è una scuola, su una strada che dovrebbe tornare ad avere un limite di velocità di 30Km/h. Basterebbe la volontà politica di creare perlomeno una corsia preferenziale verso la scuola stessa e dei dossi, delle barriere credibili per fermare il traffico pesante e la velocità delle autovetture”. A sostegno di queste preoccupazioni c’è anche un documento votato dal Consiglio d’Istituto della scuola di zona che ha sottolineato la pericolosità di questa strada. “Adesso in molti la usano come scorciatoia per evitare il traffico. Quando sarà aperta la rotatoria il rischio è che coloro che sono diretti verso il GRA possano decidere autonomamente di proseguire verso destra lungo via Millevoi, invece di svoltare a sinistra e rientrare subito in via Ardeatina – seguita Giulio Corrente – aumentando il passaggio di veicoli all’interno del quartiere”. La preoccupazione riguarda quindi la possibilità di scelta per gli automobilisti diretti verso il GRA, che potranno decidere di rientrare sull’Ardeatina da entrambi gli sbocchi di Millevoi. Le richieste dei cittadini non sono arrivate nelle ultime settimane, né sono il frutto dell’inizio dei lavori. Infatti già nel 2008 venne organizzato un referendum tra i residenti per sondare la loro posizione ed essere propositivi in merito alle iniziative per limitare il traffico nella zona. “I risultati vennero presentati nelle Commissioni municipali, mentre la passata Amministrazione recepì le richieste dei cittadini – ricorda Corrente – Ma ora sembra che tutti si siano dimenticati del pregresso. Non abbiamo nessuna risposta su cosa accadrà alla nostra strada”.

Con uno sguardo alle planimetrie del progetto la situazione risulta chiara: la quantità di traffico su via Millevoi non può che aumentare. Infatti, se le vetture provenienti da via della Cecchignola e dal GRA, dirette verso il centro, saranno incanalate su via Ardeatina, quelle dirette verso il GRA saranno indirizzate tutte su via Millevoi, e avranno poi la possibilità di rientrare su via Ardeatina da entrambi i suoi accessi. “È del tutto evidente – scrive il CdQ in una nota – che tale scelta scellerata, di una classe politica distante anni luce dalle esigenze dei cittadini, contribuisce per l’ennesima volta a penalizzare un quartiere che viene progressivamente snaturato dalla sua iniziale vocazione per diventare altro”. Purtroppo qualsiasi intervento sembra essere legato alla sperimentazione dell’andamento del traffico dopo il completamento degli interventi. “Dobbiamo vedere come si fluidificherà il traffico con il termine dei lavori – aggiunge l’Assessore Testa -Noi ci facciamo carico delle richieste dei cittadini, che sono state tutte analizzate negli incontri. Dobbiamo vedere se i risultati di quest’opera supereranno o meno i timori sulla viabilità dell’area. Lo vedremo allo stato pratico”. Una posizione che sembra essere condivisa anche dal Vicepresidente del Consiglio municipale e Consigliere di Fi, Massimiliano De Juliis: “Al netto delle tortuosità, la fluidità delle rotatorie inizia a farsi vedere. Nonostante permanga il problema relativo alla rotatoria di Vigna Murata – seguita – dove le vetture si incanalano in una corsia unica, dobbiamo aspettare il termine degli interventi per capire se ci sarà bisogno di portare nuovi accorgimenti sulla viabilità dell’area”.

L’attesa è quindi per la consegna definitiva dei lavori, termine in cui si potranno rilevare i problemi che quest’opera potrebbe nascondere. Se nei mesi scorsi abbiamo parlato delle difficoltà per la tortuosità della rotatoria di Vigna Murata, dell’assenza di alcuni marciapiedi e della somma di differenti flussi di traffico in un unico percorso, questa volta la criticità che ci troviamo ad analizzare sta tutta nella vivibilità e nella sicurezza stradale di un quartiere che potrebbe trovarsi stretto e costretto tra due “arterie” a scorrimento veloce.

Leonardo Mancini

+++AGGIORNAMENTO+++
Dal CdQ Millevoi Ardeatina fanno sapere che è stata indetta per giovedì 17 dicembre, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, una manifestazione di protesta “contro la nuova viabilità che penalizza in maniera devastante gli abitanti di Via Millevoi. L’appuntamento – comunicano dal CdQ – è fissato nel parcheggio davanti all’ufficio postale”.