Home Municipi Municipio IX

Ardeatina: si guarda alle rotatorie extra Gra per migliorare la viabilità

La richiesta di Fdi: mancano ancora all’appello tre interventi, compreso quello all’incrocio con via Castel di Leva

SHARE

ARDEATINA – La mobilità su via Ardeatina potrebbe (e probabilmente dovrebbe) cambiare ancora forma. Infatti oltre alle rotatorie realizzate fino ad ora, cioè quella dell’ex Dazio, del quadrante Millevoi e quella all’incrocio con via di Torricola, sarebbero previsti anche altri tre interventi nel tratto al di fuori del GRA. Si parla di altre rotatorie che dovrebbero insistere sull’incrocio con via Castel di Leva, su quello con via di Santa Fumia e su quello di via di Fioranello.

CASTEL DI LEVA – A riportare l’attenzione su questi interventi sono stati gli esponenti di Fdi, che hanno presentato un documento alla Città Metropolitana per cercare di sbloccare gli iter di realizzazione che sembrano fermi da tempo. Per quanto riguarda l’incrocio con via Castel di Leva l’ex Provincia, successivamente trasformata in Città Metropolitana, nel 2009 votò un documento per richiedere questo intervento “ma con la trasformazione di questo ente – spiegano De Juliis, Andrea De Priamo e Fabrizio Ghera, rispettivamente consiglieri del Municipio IX, del Comune e della Città Metropolitana – molti progetti hanno purtroppo subito uno stop”. Per questo motivo è arrivata la presentazione di un nuovo documento “che chiede di riattivare l’iter per arrivare alla realizzazione della rotatoria di Via Castel di Leva – aggiungono – incrocio molto pericoloso per via della sua conformazione e trafficatissimo”.

IL RESTO DEGLI INTERVENTI – Risulta diversa la situazione amministrativa degli altri due interventi previsti e rimasti ancora sulla carta. Per l’incrocio tra via Ardeatina e via di Santa Fumia ci sarebbe un progetto che prevede un intervento di messa in sicurezza immediato, ma che però ha ricevuto uno stop dalla Città Metropolitana. Per via di Fioranello invece la rotatoria è già prevista ed è legata all’intervento urbanistico relativo alla delocalizzazione delle attività incompatibili con il parco dell’Appia Antica. “È arrivato il momento di terminare la messa in sicurezza della Via Ardeatina con le sue intersezioni – concludono da Fdi – e di procedere alla realizzazione della rotatoria con Via di Castel di Leva”.

I PEZZI MANCANTI – Nel momento in cui anche questi interventi venissero realizzati, si potrebbe migliorare di molto la mobilità su via Ardeatina, un’arteria percorsa ogni giorno da tantissimi residenti e pendolari. Allo stesso modo però si dovrebbe guardare alle altre criticità storiche di questa strada, che potrebbero (come in parte già successo dopo la realizzazione delle rotatorie all’interno del Gra) vanificare questi sforzi. Stiamo parlando dell’incrocio con via di Grotta Perfetta, colpevole di rallentare il traffico a poche decine di metri dalla rotatoria con l’ex Dazio e con via Vigna Murata, così come l’intersezione con il GRA. In questo caso va ricordato che l’uscita dell’Ardeatina è tra le poche ad essere incrociata, creando traffico e lunghe code soprattutto nelle ore di punta.

Leonardo Mancini