Home Municipi Municipio IX

Cabiana Acea Millevoi: i cittadini manifestano contro l’opera e il consumo di suolo

SHARE
millevoiacea

Intanto la vicenda arriva in Campidoglio con una mozione già all’ordine dei lavori

LA MANIFESTAZIONE – Torna d’attualità il tema della Cabina elettrica dell’Acea in costruzione a via Millevoi. Per il giorno di giovedì 23 ottobre alle 18 è stata infatti indetta una manifestazione proprio davanti al cantiere al numero 111. Il nodo centrale della protesta, oltre alla modifica effettuata senza colpo ferire della destinazione d’uso dell’area, riguarda la funzione che dovrà assumere il nuovo impianto cioè, come si legge sulla locandina dell’evento: “Fornire di corrente elettrica le nuove edificazioni dell’area di Via della Cecchignola. Fermare la costruzione della Centrale significa mettere in discussione le nuove edificazioni – seguitano gli organizzatori – Tutto questo per il profitto di pochi costruttori, a farne le spese sarà la qualità della vita delle migliaia di persone che vivono qui”.

MOLTE LE PERPLESSITÀ – Tra le altre criticità riscontrate dal Coordinamento Agro Romano Bene Comune, tra gli organizzatori della manifestazione, anche degli elementi oggettivi sui quali si dovrà necessariamente aprire un confronto: “La Centrale inoltre sarà costruita nei pressi della scuola elementare e del parco giochi che lì sarà realizzato. Le onde elettromagnetiche prodotte da questo mostro mettono a rischio la salute non solo degli abitanti del quartiere Millevoi e dei bambini che frequentano la scuola, ma anche di tutti noi abitanti dei quartieri circostanti”.

LA CABINA ARRIVA IN CAMPIDOGLIO – Intanto la vicenda della cabina Acea travalica i confini del Municipio IX e sbarca in Aula Giulio Cesare, come spiega il Capogruppo di Fi municipale, Massimiliano De Juliis: “Attraverso i Consiglieri Capitolini Cozzoli e Quarzo, portiamo all’attenzione dell’Assemblea Capitolina la spinosa questione relativa alla cabina elettrica ACEA di Millevoi, La mozione è stata messa all’ordine dei lavori da mercoledì 22 ottobre”. De Juliis continua spiegando i motivi che hanno spinto il suo gruppo a chiedere l’interessamento dei consiglieri Comunali: “Abbiamo ritenuto necessario portare questo atto in Comune perchè da parte del Municipio in questi mesi non è stato fatto nulla! Infatti – prosegue – dopo che il Consiglio Municipale ha votato un documento presentato dal centro destra, che richiedeva la sospensione dei lavori, il Municipio faceva il contrario addirittura autorizzando delle aperture cavi propedeutiche alla realizzazione della cabina ACEA. Tra queste il collegamento per l’acqua di cantiere e gli scavi presenti in questi giorni su via Ardeatina e su via Millevoi. Mi domando, un Municipio che veramente vuole la sospensione dei lavori rilascia autorizzazioni? A questo punto più indizi diventano una prova e significa che la sinistra è favorevole all’opera! Confidiamo – conclude il Capogruppo De Juliis – nella votazione del documento in assemblea capitolina per far terminare, in un modo o nell’altro, questa colossale presa in giro perpetrata nei confronti dei cittadini del quartiere Millevoi-Ardeatino”.

Leonardo Mancini