Home Municipi Municipio IX

Cecchignola: prosegue l’iter l’apertura di via dei Genieri

L’apertura della Città Militare al traffico privato è una misura che potrebbe alleggerire il traffico sul quadrante

SHARE

CECCHIGNOLA – Nelle ultime settimane un senso unico alternato su via Ardeatina ha messo in ginocchio la mobilità di un intero quadrante. I lavori per la messa in sicurezza di un terrapieno hanno paralizzato l’importante arteria, triplicando i tempi di percorrenza durante le ore di punta. Ora, riaperta la strada, il traffico è tornato ‘normale’. Certo gli abitanti di questo quadrante, dal Divino Amore fino a Fonte Meravigliosa, passando per Millevoi e Cecchignola, sanno bene che la loro quotidianità è tutt’altro che normale. Il traffico che lungo le direttrici punta al centro della città prosegue giorno dopo giorno, aumentando man mano che le nuove edificazioni previste nell’area vengono portate a termine. Il tutto senza che vengano intraprese iniziative utili alla fluidificazione.

VIA DEI GENIERI – Tra le molte richieste storiche dei residenti di questo quadrante c’è l’apertura al traffico di via dei Genieri. Una strada che attraversa la Città Militare della Cecchignola e che mette in comunicazione via della Cecchignola con la Laurentina. Uno snodo importante, che potrebbe migliorare e diminuire il flusso di traffico durante le ore di punta. Le difficoltà legate a questa apertura non sono soltanto economiche, infatti in passato dai vertici della Città Militare erano state avanzate delle perplessità in termini di sicurezza.

L’INCONTRO – Il 9 novembre del 2016 il Municipio IX ha incontrato i vertici della Città Militare, incassando un parere positivo da parte dei militari all’apertura di via dei Genieri al traffico privato. Ora, a distanza di circa un anno, arriva la comunicazione di nuovi incontri e di un iter che sembra essere stato avviato. Infatti il 18 ottobre scorso il Presidente del Municipio IX, Dario D’Innocenti, accompagnato dal Presidente della Commissione Municipale Mobilità Giulio Corrente, ha nuovamente incontrato il Comandante della Città Militare della Cecchignola Generale Mario Sumatra ed il Colonnello Luigi Iezzi. “L’incontro, che segue ulteriori riunioni avvenute in questi ultimi tempi – spiega Giulio Corrente – aveva lo scopo di formalizzare ufficialmente non solo la già dichiarata disponibilità del Comando della Città militare della Cecchignola ma anche quella del Comando Generale dell’Arma per arrivare, successivamente, a quella del Ministero della Difesa. Il Comandante della Città Militare della Cecchignola Generale Sumatra, alla luce anche della confermata disponibilità del Comando Generale dell’Arma, produrrà, su specifica richiesta del Municipio IX, apposito atto necessario a proseguire il percorso avviato in questi mesi”.

GLI INTERVENTI NECESSARI – Naturalmente, anche a fronte di tutti i benestare necessari, l’apertura di via dei Genieri non potrà essere messa in atto dal giorno alla notte. Una strada chiusa da oltre 15 anni necessita di interventi e sistemazioni, per i quali il Municipio IX starebbe già interessando l’assessorato capitolino all’Urbanistica. “L’apertura al traffico civile di Via dei Genieri non sarà facile né di rapida realizzazione – prosegue Corrente – ma è e resta uno degli obiettivi primari di questa nostra Amministrazione. Prossimamente incontreremo i Cittadini del quadrante al fine di tenerli aggiornati sullo stato di avanzamento dei lavori”.

DARE SOLLIEVO AL QUADRANTE – I cittadini del quadrante aspettano da tempo questo incontro, dato che le numerose richieste di informazioni inviate al Municipio in questi mesi non hanno ancora ricevuto risposta. “Mentre proseguono le costruzioni in questo quadrante il traffico aumenta – spiega Luca Santolamazza dell’Associazione Attivamente Cecchignola – Con questa apertura parte del flusso potrebbe sportarsi su via Laurentina, lasciando un po’ di respiro ai nostri quartieri. Noi in particolare abbiamo una sola strada in uscita dal quartiere ed è via Kobler. L’apertura di via dei Genieri, e l’abbattimento del vecchio muro perimetrale della città militare, potrebbe dare sollievo all’intero quadrante”.

Leonardo Mancini