Home Municipi Municipio IX

Da Falcognana riparte la mobilitazione contro la Ecofer

SHARE
LEO 0806

Il 16 ottobre i cittadini di Falcognana tornano in piazza contro ogni discarica

 

LA DISCARICA – Non è ancora chiaro il momento in cui il Ministro Orlando firmerà il decrato sulla discarica di Falcognana nel Municipio IX. Intanto i cittadini riuniti in Presidio permanente hanno continuato a manifestare la loro contrarietà contro ogni discarica. La loro partecipazione alle proteste a Bracciano, contro il conferimento dei rifiuti della Capitale, ha sancito la volontà di continuare per evitare che ‘l’incubo’ della discarica sia solamente trasferito in un nuovo sito. “Il silenzio di questi giorni unito all’incertezza della firma del ministro dell’Ambiente Andrea Orlando devono richiamare tutti ad una nuova mobilitazione generale straordinaria”.

LA MANIFESTAZIONE – Il Presidio No Discarica Divino Amore, ha voluto rilanciare la mobilitazione organizzando una manifestazione per mercoledì 16 ottobre: “Un corteo che alle ore 18 partirà dal Presidio di Via Ardeatina chilometro 15,3 per raggiungere la sede amministrativa e legale Ecofer di Via Pian Savelli, (traversa di Via della stazione di Pavona, Palazzo Morgana Roma), dove rivendicheremo con forza i nostri diritti costituzionali, ferma la salvaguardia e la tutela dei lavoratori dell’impresa”. È sull’impresa che conferisce il Fluff nel sito di Falcognana che si andrà concentrando la protesta: “Malgrado tutte le rassicurazioni e le trattative tenutesi nascoste, è una devastazione territoriale dell’Agro Romano che non siamo più disposti a permettere. Questa è la gente della Falcognana che si ribella al dominio del profitto. Al termine della manifestazione – conclude il Presidio – saranno liberate verso il cielo le lanterne della nostra indignazione, le lanterne del giusto diritto, le lanterne della definitiva liberazione della Falcognana da Ecofer e da tutti i suoi affari gestiti e causa di danni irreversibili per la nostra comunità”.

Leonardo Mancini