Home Municipi Municipio IX

Differenziata Municipio XII: dalla sinistra municipale si lamentano i tempi lunghi

SHARE
differenziata

 

 

Al margine della vicenda del sito di compostaggio a via Canestrini si è riaperta la discussione sul piano di raccolta differenziata di Ama, che partirà nel Municipio XII a maggio o giugno prossimi.

 

IL PIANO – la raccolta differenziata sarà del tipo ‘porta a porta’ per il 90% del territorio, mentre le aree più urbanizzate come via Ignazio Silone o via Cesare Pavese verrà portata avanti una raccolta differenziata ‘stradale’. Per prima cosa i cittadini dovrebbero ricevere una comunicazione scritta da parte del Municipio XII in cui verranno informati delle novità nella raccolta dei rifiuti. Successivamente tutti, sia nelle zone servite dal porta a porta che in quelle della differenziata stradale, riceveranno una prima visita del personale Ama, munito di cartellino identificativo, che consegnerà materiale informativo per spiegare il funzionamento della nuova raccolta. Ci sarà poi un secondo incontro con gli operatori che consegneranno a tutti i cittadini un Kit con i sacchetti per la raccolta dell’organico e i piccoli secchi da esporre per permettere la raccolta.

I TEMPI – La questione è stata portata all’attenzione della Presidenza dal coordinatore Pd al Municipio XII, Andrea Santoro che, in occasione del consiglio straordinario sull’ipotesi di un sito di compostaggio in via Canestrini, ha affermato di non capire “il perchè si partirà con la differenziata porta a porta nel solamente tra maggio e giugno. Si potrebbe partire prima delle elezioni per dare ai cittadini il segnale che si voglia veramente aderire e portare a termine questo progetto”. La problematica della tempistica era stata rilevata da Santoro anche in occasione della riunione del 17 marzo in via Canestrini: “Io credo sia soltanto uno spot elettorale. Il porta a porta può funzionare se c’è concertazione fra tutti i cittadini, l’Ama e le Istituzioni. Avevamo avviato la differenziata al Torrino – conclude Santoro – si è dovuto bloccare l’iniziativa perchè questa amministrazione non ha saputo gestirla”.

LA RISPOSTA IN CONSIGLIO – Arriva dal Presidente del Municipio XII, Pasquale Calzetta: “Sulla raccolta differenziata purtroppo c’è un necessario tempo di gestione. Inoltre – continua il Presidente – siamo sicuri della continuità amministrativa che verrà rispettata da chi dovesse succederci”. Alle nostre domande riguardo le criticità riscontrate nel Municipio IV, accumuli di immondizia soprattutto nei primi tempi, il Presidente Calzetta ha spiegato di aver fatto degli incontri con i tecnici del Municipio IV: “Abbiamo esaminando le situazioni di criticità, pensiamo che questo ci abbia portato a migliorare le caratteristiche del piano. Sono stati cambiati i bidoncini e sono stati fatti altri opportuni aggiustamenti. Certamente è una sfida che tutti devono accogliere assieme a noi – conclude Calzetta – Se noi riusciremo a fare un lavoro in sinergia credo che questa sarà una sfida che riusciremo a vincere. Anche perchè il presidente di Ama è stato chiaro, non si torna indietro”.

Leonardo Mancini