Home Municipi Municipio IX

Discarica Falcognana: il Municipio vuole Santoro al Tavolo di Sottile

SHARE
cittadinininconsiglio

Votato atto che chiede l’invito del presidente del Municipio IX al tavolo di domani al Ministero dell’Ambiente

 

TANTI I CITTADINI – accorsi all’importante incontro di ieri sera con i comitati che lottano contro l’indicazione della discarica a Falcognana. Numeri da grande prima per la proiezione del video girato in occasione dell’incontro tra il Sindaco Marino e la delegazione dei cittadini il 5 agosto. I cittadini hanno anche simbolicamente occupato via Ardeatina per circa un’ora.

SI PARLA ANCORA DI FALCOGNANA – nella odierna seduta del consiglio municipale: “Oggi all’unanimità – con la sola astensione dei due consiglieri del Movimento 5 Stelle – il Consiglio del Municipio ha chiesto al commissario Sottile la mia presenza nel “tavolo tecnico” che dovrebbe individuare il sito della nuova discarica – spiega il presidente del Municipio IX, Andrea Santoro – La mia presenza per portare le motivazioni del No all’ipotesi di Via Ardeatina. Hanno votato maggioranza e opposizione con un lungo applauso dei cittadini presenti. Non so cosa accadrà nelle prossime ore, ma questa scelta mi responsabilizza ancora di più e mi fa dire che tutto quello che stiamo facendo, almeno nel ‘nostro’ municipio, lo stiamo facendo solo per il ‘nostro’ municipio. I falchi, gli speculatori politici, o quelli che sperano in un nostro fallimento si cercassero un altro posto. Noi rimaniamo uniti”.

IL DOCUMENTO – viene spiegato in Aula dal consigliere PD al Municipio IX, Alessandro Lepidini: “Questo è un tema di eccezionale gravità. Torniamo a parlare della viabilità sul tratto interessato di via Ardeatina rispetto al transito dei TIR, ribadito dalla direttiva di Giunta del 5 agosto. Il documento che votiamo oggi verrà allegato alle osservazioni che verranno presentate domani al tavolo sulla discarica – sottolinea Lepidini – Proprio per questo chiediamo con forza la partecipazione del Presidente al tavolo”. Interviene anche il consigliere PdL, Massimiliano De Juliis: “Se non altro questo caos ha riacceso i proiettori sulla mobilità e sul divieto di transito mai fatto rispettare dalla Provincia. Abbiamo votato all’unanimità, ad esclusione del movimento cinque stelle che incomprensibilmente si è astenuto, un ulteriore documento che rafforza la nostra posizione sul divieto di transito ai TIR su via Ardeatina. Ho fatto anche inserire nel documento – aggiunge il consigliere – di effettuare verifiche, sulla regolarità del passaggio dei Tir, sul tratto di via di Porta medaglia che va da via del boschetto di bella Cenci a via Ardeatina come richiesto dal consorzio canestrini”.

LA POLEMICA – sulla presenza politica al fianco dei cittadini e sul colore delle proteste, è stata riportata in Aula dal capogruppo del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Mannarà: “Abbiamo notato una presenza politica troppo alta. Inviterei i colleghi consiglieri a lasciare la testa dei cortei ai cittadini, ai comitati e alle persone che stanno subendo un danno. Non dobbiamo tirarci fuori, ma leggendo i giornali sembra ci sia un tentativo di dare una connotazione troppo politica alla protesta”. La risposta arriva dal consigliere De Juliis, che chiede di smetterla “con questa storia della connotazione politica, alimentare questa polemica non ci farà del bene”.

SOLIDARIETA’ – sulla vicenda di Falcognana continua ad arrivare anche dal Municipio VIII: “Continua la nostra battaglia per impedire che a Falcognana, nel cuore dell’agro romano ed a due passi dal Santuario del Divino Amore venga realizzata la nuova discarica – spiegano in una nota i due consiglieri PdL al Municipio VIII, Simone Foglio e Andrea Baccarelli – Ciò avrebbe conseguenze dirette anche sul territorio del nostro Municipio. Oggi in commissione Urbanistica ed Ambiente del Municipio Roma VIII il PDL ha chiesto l’immediata apertura di un tavolo di lavoro congiunto tra il Municipio Roma VIII, Il Municipio IX, il Comune di Pomezia ed il Comune di Castel Gandolfo e tutte le Amministrazioni locali interessate dal problema”.

APERTURA DALLA DIFESA – Intanto sembra esserci anche una nuova possibilità sul tavolo del Prefetto, con il Ministero della Difesa che sarebbe pronto ad aprire una collaborazione per risolvere la vicenda discarica attraverso l’utilizzo di un sito militare, lo rende noto l’ANSA: “La Difesa, nell’ambito della tradizionale collaborazione istituzionale con gli altri Dicasteri e con il Comune di Roma, si rende disponibile a collaborare – è detto nel comunicato – con tutti gli attori coinvolti, per l’individuazione di soluzioni idonee al problema della discarica di Roma”.

INTANTO I CITTADINI – continuano a mantenere attivo il Presidio permanente davanti al sito della Ecofer e, per domenica 11 agosto, hanno organizzato la partecipazione all’Angelus in Piazza San Pietro per “presentare al Santo Padre le preoccupazioni di fedeli e cittadini che abitano nelle zone adiacenti il Santuario del Divino Amore e di tutti i romani e i pellegrini devoti della Madonna del Divino Amore”.

Leonardo Mancini