Home Municipi Municipio IX

Falcognana: dal primo ottobre via Ardeatina sarà vietata ai Tir

SHARE
LEO 0575

Municipio IX: opposizione polemica su Porta Medaglia, mentre la maggioranza si spacca sul Consiglio straordinario

LA VIABILITA’ – dell’area di Falcognana ancora una volta continua a far parlare e a riaccendere lo scontro in via Silone, sede del Municipio IX. “Dopo attente verifiche tecniche e richieste economiche non ancora accolte per garantire la sicurezza su via di Porta Medaglia, è nostro dovere chiudere la strada al traffico pesante e attuare il divieto di transito su via Ardeatina tra il km 11.8 ed il 14.4”, ha dichiarato il Presidente Andrea Santoro, dopo che, con una direttiva di Giunta approvata questo pomeriggio, ha impegnato il XII Gruppo di Polizia Municipale a predisporre tutti gli atti ed i provvedimenti del caso che vietino il transito al traffico pesante su via di Porta Medaglia. “Per quanto riguarda la via Ardeatina, stiamo informando ufficialmente le aziende, i consorzi d’impresa e le associazioni di categoria della chiusura a partire dal 1° ottobre – aggiunge Andrea Santoro – Da lunedì sarà avviata una campagna di informazione con avvisi pubblici per rendere noto il provvedimento ai cittadini e alle aziende e, allo stesso tempo, sarà posizionata la nuova segnaletica. E’ previsto, infine, un presidio giornaliero dei vigili per il controllo”.

 

I MOTIVI – che hanno portato alla direttiva di Giunta riguardano, a detta del Presidente, l’accertamento di “gravi dissesti sul fondo stradale, tali da sconsigliare il passaggio dei mezzi pesanti, pertanto la strada non è più in grado di garantire le condizioni di sicurezza a salvaguardia della pubblica incolumità dei cittadini”. Questa motivazione comunicata nella nota stampa di questo pomeriggio, ha riacceso la polemica: “Animato dalla fretta di comunicare una ipotetica chiusura del traffico dei TIR su Via Ardeatina e Via di Porta Medaglia, il Presidente Santoro ha omesso di dire che il suo provvedimento interdittivo non può riguardare i servizi pubblici come ATAC e AMA – sottolinea una nota del Gruppo consiliare del PdL al Municipio IX – Questo significa che i camion dell’AMA che dovranno conferire i rifiuti in discarica a Falcognana potranno tranquillamente percorrere anche le due strade interdette e quindi tale provvedimento non andrà ad ostacolare la decisione comunicata dal prefetto Sottile”. Ancora più incisiva la critica mossa dal consigliere PdL al Municipio IX, Massimiliano De Juliis, già firmatario di una mozione per vietare il traffico pesante su via di Porta Medaglia: “Per quanto riguarda via Ardeatina speriamo non sia l’ennesimo annuncio ma che dal primo di ottobre si inizino veramente i controlli. Su Porta Medaglia siamo rimasti stupiti di leggere, tra le righe del comunicato di Santoro, che il passaggio dei camion è ‘sconsigliato’ per gravi dissesti del fondo stradale e non a causa delle dimensioni della carreggiata, delle curve con un raggio troppo stretto, dell’assenza di marciapiedi o di illuminazione. Ci chiediamo se tra le righe del comunicato del Presidente non ci sia già la previsione di qualche misura compensativa – conclude De Juliis – Se qualcuno riasfaltasse la strada, Santoro sconsiglierebbe ancora il passaggio dei camion?”

IL CONSIGLIO STRAORDINARIO – Intanto è una nota del PdL municipale a far sapere della mancata convocazione di un Consiglio Straordinario su Falcognana: “Ancora un segnale chiaro della volontà del PD nella scelta del Divino Amore come sede della nuova discarica dei rifiuti di Roma: questa mattina infatti nella riunione dei capigruppo durante la quale doveva essere stabilita la data del Consiglio, i due rappresentanti PD, Capogruppo e Presidente del Consiglio, hanno rifiutato la richiesta condivisa dalle forze di opposizione e da SEL, sottolineando l’inutilità di una seduta consiliare e dichiarando che secondo loro ‘la discarica si fa’ – conclude la nota del gruppo PdL – Dopo la scelta di Zingaretti, l’assenza di Marino, il silenzio di Santoro ora anche il PD municipale decide di non proseguire la protesta anti discarica”. Non sono mancate le polemiche anche in seno alla maggioranza, con i due consiglieri PD, Alessandro Lepidini e Giuseppe Contenta, che si “dissociano dall’operato della capogruppo Paola Vaccari, in sede di conferenza capi gruppo – seguita la nota dei due consiglieri – I due esponenti del partito democratico, che peraltro avevano votato contro la sua elezione a capogruppo, prendono altresì le distanze dall’operato del presidente del consiglio del IX Municipio Andrea Gargano, il quale in accordo con la capogruppo ha negato il richiesto consiglio straordinario sulla discarica alla Falcognana”. A seguito di questa sfiducia i due esponenti del PD fanno sapere che domani stesso presenteranno richiesta di consiglio straordinario per martedì prossimo 24 settembre 2013.

Leonardo Mancini 

SHARE