Home Municipi Municipio IX

Falcognana: sull’Ardeatina sparisce la segnaletica

SHARE

I segnali che vietano il transito nella zona ai mezzi pesanti sono spariti a ridosso delle festività, dovrebbero essere rimpiazzati al più presto dalla Provincia.

Dopo un anno e mezzo di richieste e di lettere alla Provincia di Roma, con oggetto l’installazione di un semaforo pedonale all’altezza di Falcognana, e il rispetto del divieto di transito ai mezzi pesanti sul ponte ferroviario sull’Ardeatina, c’è voluta una manifestazione dei residenti all’inizio di dicembre per ottenere la segnaletica. “Dopo la mobilitazione dei cittadini, nei primi giorni di dicembre, l’Ass. Vincenzi si è impegnato ad impiantare la segnaletica necessaria – dichiara il capogruppo Pdl del Municipio XII, Massimiliano de Iuliis – diramando anche l’ordinanza per il divieto ai mezzi pesanti nel tratto”. Un’ordinanza, quella della Provincia, che vieta di fatto il transito ai veicoli con massa superiore a 6,5 tonnellate su Via Ardeatina, dall’incrocio con Via Castel di Leva fino all’incrocio di Via del Divino Amore.
A ridosso delle festività natalizie purtroppo la segnaletica, tanto faticosamente ottenuta, è sparita, lasciando i residenti in balia dei mezzi pesanti che continuano a sfrecciare a gran velocità danneggianto il ponte ferroviario. “Le stesse Ferrovie dello Stato si erano dette disposte alla ristrutturazione di questo ponte ma – spiega De Iuliis – solamente con la sicurezza che non sia nuovamente danneggiato dal passaggio di mezzi non idonei”. In una nota Stefano Ambrosetti, delegato antiusura del Municipio XII e Presidente dell’Associazione Cuore Tricolore intervenuta, assieme ai cittadini e all’Associazione Mamme di Falcognana, nelle manifestazioni dei mesi scorsi, pone alcune domande riguardo l’accaduto: “Mentre l’ordinanza resta, i divieti messi lungo la strada sono spariti, come mai? E’ un furto oppure ci sono interessi sotto? La cosa è molto strana e il dubbio rimane – seguita Ambrosetti – non vorremmo che gli interessi politici siano più importanti dei cittadini. Il divieto bloccava di fatto il passaggio dell’enorme flusso di Tir su Via Ardeatina, che così si vedono complicare il loro tragitto e aumentare le spese. Enorme flusso significa tante aziende – spiega il delegato riferendosi alla congestione quotidiana della strada – soprattutto della zona industriale di Santa Palomba, tante aziende significa migliaia e migliaia di operai, e ragionandoci sopra viene il dubbio che, mettersi contro centinaia e centinaia di aziende con tutto quello che ci gira intorno in un momento di votazione sarebbe inopportuno. I dubbi sono forti – conclude Ambrosetti – allora non vedo perché la Provincia non ripristina da subito i divieti sulla strada? I cittadini sono pronti a riscendere in strada per gridare la loro rabbia”.
In merito alle segnaletica, il capogruppo De Iuliis ha voluto subito assicurare l’interesse del Muncipio: “Oggi – dichiara De Iuliis – ho contattato nuovamente la Provincia per segnalare la scomparsa della segnelatica e per ottenere le rassicurazioni di un celere ripristino. Inoltre abbiamo richiesto che, oltre alla normale segnaletica, vengano predisposti anche dei segnali luminosi, in modo che sia impossibile non accorgersi dei divieti”.

Nei prossimi giorni la segnaletica dovrebbe quindi essere ripristinata e, con essa, la tranquillità, si fa per dire, dei cittadini di Falcognana.

Leonardo Mancini