Home Rubriche Go Green

Fosso della Cecchignola: tutti concordi sul Notevole Interesse Pubblico

Il Municipio IX si esprime a favore della richiesta di tutela per 450 ettari di territorio

SHARE

Tratto da Urlo n.162 Novembre 2018

MUNICIPIO IX – La posizione favorevole del Municipio IX alla Dichiarazione di Notevole Interesse Pubblico del Fosso della Cecchignola e del Fosso di Fiorano, è stata votata da tutte le forze politiche. Una proposta arrivata dalle decine di comitati e associazioni inserite nel Gruppo Territorio Ambiente (GTA), che è stata rivolta al Ministero dei beni culturali e che al momento è sotto istruttoria. La superficie che si propone di assoggettare alla tutela è di circa 446 ettari. Comprende tutta l’area della Valle del Fosso della Cecchignola, destinata a Verde Pubblico dal PRG, quella che va da Via della Cecchignola (classificata come Agricoltura del Paesaggio Agrario di Valore), passando per la località Prato Smeraldo, fino al confine con il GRA. Guardando a Sud, nella zona adiacente, via della Cecchignola costituisce la continuazione naturale della porzione dell’Agro Romano meridionale, comprensiva del Fosso di Fiorano.

NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO – A spiegare l’iter per la Dichiarazione di Notevole Interesse Pubblico è Pier Luigi Albini, uno dei referenti del GTA: “Il Ministero, che è l’organismo competente, ha deciso di procedere a una istruttoria, vista la qualità della documentazione: se la proposta verrà accettata, allora inizierà la procedura di consultazione per i pareri”. Inizialmente dovranno intervenire gli Enti locali, cioè il Comune e il Municipio (che già si è espresso favorevolmente), la Città Metropolitana e la Regione. Successivamente, spiegano dal GTA, “una sorta di conferenza interna dei Soprintendenti del Lazio dovrebbe dare l’approvazione, dopo di che verrebbe emanato il decreto ministeriale”.

L’ATTO IN MUNICIPIO – La posizione espressa dal Municipio IX al momento ha una funzione di pressione nei confronti degli organismi superiori che hanno in carico l’iter della richiesta: “Questa del GTA è una proposta che abbiamo subito accolto favorevolmente, perché con l’approvazione si potrebbero collegare tre importanti zone – sottolinea il Consigliere del Pd Alessandro Lepidini – il Parco dell’Appia Antica, la Riserva Laurentino Acqua Acetosa e il vincolo dell’Agro romano meridionale, il cosiddetto vincolo Bondi – un patrimonio di inestimabile valore”. “Un suburbio dell’antica Roma con fattorie e ville di età Imperiale – sottolinea il Consigliere del M5S e Presidente della Commissione, Paolo Mancuso – Le ultime parti ancora integre dell’Agro romano. É per questo che abbiamo risposto positivamente alle sollecitazioni di comitati e associazioni”.

GLI ALTRI TENTATIVI DI TUTELA – Tutt’altra storia riguarda la richiesta di dichiarazione di Monumento Naturale per il Fosso della Cecchignola, avanzata in Regione da Associazioni che fanno parte anche del GTA. Il procedimento è in essere, e i cittadini sono in attesa che dalla Regione rivedano il perimetro della tutela: “Abbiamo chiesto che si faccia un passo in avanti – spiega Luca Santolamazza di Attivamente Cecchignola – inserendo anche il bosco, l’area del tracciato di prolungamento di via Kobler, che è in via di stralcio dal Prg, e le aree verdi che sorgeranno nelle previsioni urbanistiche della zona”.

Leonardo Mancini