Home Municipi Municipio IX

I nuovi asili nido di Torrino-Mezzocammino sono pronti … ma il Comune di Roma non li apre. Ecco i motivi…

SHARE

Pubblichiamo una denuncia arrivata in redazione da Federico Siracusa, Vicepresidente del Consiglio del Municipio XII

Inaspettata doccia fredda per le famiglie del Municipio XII che attendevano l’apertura dei due nuovi asili nido di Torrino-Mezzocammino, la cui apertura prevista per settembre 2010 è stata rinviata.

Il 26 gennaio 2010 il Consiglio del Municipio XII ha approvato all’unanimità la Risoluzione n. 3/2010, riguardante
i “Provvedimenti necessari all’apertura di due nuovi asili nido e due scuole dell’infanzia nel quartiere
Mezzocammino”, che prevedeva la consegna a Febbraio 2010 di un asilo per 60 bambini ed a Luglio 2010 di
un altro asilo per 100 bambini, così come risulta dal piano dei lavori per la realizzazione di nuovi plessi scolastici
comunicato dal Consorzio Unitario Torrino Mezzocammino.


Nonostante le apparenti buone intenzioni, ed a distanza di pochi mesi, arrivano ora delle sconcertanti novità.
Il Comune di Roma, con la Delibera della Giunta Comunale n. 253 del 3 agosto 2010 e la successiva
Determinazione Dirigenziale del 11 agosto 2010, ha deciso di affidare ai privati la gestione dei due nuovi asili
nido del Municipio XII, rinviandone inoltre l’apertura.
Il privato avrà la concessione ad uso gratuito degli immobili e percepirà un corrispettivo per i servizio reso;
rimarrà, invece, a carico del Comune la raccolta delle domande, la formazione delle graduatorie e la determinazione
delle ammissioni dell’utenza municipale.
I due nuovi asili nido, che avrebbero dovuto aprire a settembre 2010, sono stati, quindi, inseriti in un bando
che prevede la decorrenza del contratto solo da gennaio 2011.
Il bando prevede che i due nuovi asili nido abbiano una capienza di 193 posti complessivi:
• Via Trafusa a Torrino-Mezzocammino, con una capienza di 69 posti disponibili;
• Largo A. Comboni sempre a Torrino-Mezzocammino, con una capienza di 124 posti disponibili.
L’improvvisa decisione del Comune di Roma di dare in affidamento ai privati le strutture comunali di Torrino-
Mezzocammino ha provocato un incredibile ritardo nell’apertura dei due nuovi asili nido, visto che l’asilo nido
di Via Tranfusa è pronto già da sei mesi ed è stato anche considerato all’interno delle possibilità di scelta nell’ultimo
bando del XII° Municipio.
E’ grave constatare che l’apertura per settembre dei due asili nido sia ormai saltata, infatti nonostante le strutture
scolastiche siano già da tempo ultimate il nuovo bando del Comune di Roma prevede come data di inizio
della concessione gennaio 2011.
Il risultato è che centinaia di famiglie che facevano affidamento sull’apertura dei due nuovi asilo nido nel
Municipio XII si ritrovano ora nell’incertezza assoluta! Hanno aspettato inutilmente per mesi ed ora non sanno
ancora se a gennaio verranno chiamati per poter frequentare i due nuovi nido e, pertanto, è prioritario sapere
quando verranno finalmente chiamate le famiglie ancora in lista di attesa per informarle che avranno la
possibilità di accedere ai nuovi asili nido di Torrino-Mezzocammino.
Il 9 agosto 2010 ho presentato un’Interrogazione al Presidente del Municipio per denunciare i ritardi e tentare
di avere ulteriori informazioni in proposito.
Considerata la forte carenza di asili nido in tutto il Municipio XII mi auguro che la mia denuncia e le nostre
pressioni sulle Istituzioni concorreranno ad evitare il prodursi di nuovi ritardi nell’apertura dei nuovi asili nido
di Torrino-Mezzocammino…
Federico Siracusa
Vice Presidente del Consiglio
MUNICIPIO ROMA XII EUR

SCUOLE ULTIMISSIME
NEWS
Roma, settembre 2010

APERTURE NUOVE SCUOLE DELL’INFANZIA E POSTI DISPONIBILI:
E’ prevista l’apertura delle seguenti scuole dell’infanzia a Torrino Mezzocammino:
• Scuola dell’Infanzia comunale di Via Guglielmi: la scuola contiene sei nuove sezioni (presumibilmente tutte
a tempo pieno). L’apertura della scuola, inizialmente prevista per settembre 2010, è stata inspiegabilmente
rinviata ma è ormai necessario che i bambini in lista di attesa vengano avvertiti di questa nuova opportunità.
• Scuola dell’infanzia statale “La Stefi” di Via Roberto Raviola: la scuola è stata inaugurata lo scorso anno ed
a settembre aprirà con due nuove sezioni a tempo antimeridiano.
Infine è ancora possibile presentare la domanda fuori termine per due scuole dell’infanzia comunali a tempo
antimeridiano “L’Allegro Salice” e “La Magica Magnolia” per le quali ci sono ancora posti disponibili.

QUATTRO SCUOLE DELL’INFANZIA COMUNALI SONO SENZA FONDI:
Un’altra verità che viene sottaciuta è che nel nostro Municipio lo scorso anno ben quattro scuole dell’infanzia
comunali non hanno ricevuto fondi da parte del Ministero della Pubblica Istruzione per il mancato
riconoscimento della Parità scolastica. In seguito alla mancata predisposizione e presentazione della documentazione
necessaria, da parte del XII Municipio, il Ministero non ha potuto dare il riconoscimento della parità
scolastica a quattro scuole (in alcuni casi le omissioni sono state molto gravi): mancata presentazione del
certificato di agibilità degli edifici, della certificazione anti incendio, dei Piani di offerta formativa, etc..
Le scuole che, a differenza di tutte le altre scuole del Municipio, nell’anno scolastico 2009/2010 non hanno
ricevuto alcun contributo finanziario da parte del Ministero sono state le seguenti:
• “La Mimosa Birichina” di Via Bruno de Finetti, n. 172, nel quartiere Fonte Laurentina;
• “La Maga Melia”, Via Alberto Moravia, n. 280/282, nel quartiere Papillo-Progetto 90;
• “Lo Chalet del Sole”, Via Gemmano, n.14 a Vitinia;
• “Il Fantabosco”, Via Federico Alessandrini, n. 172, nel quartiere Trigoria;
L’obiettivo della mia denuncia è quello di cercare sensibilizzare tutti al fine di evitare che anche nell’anno
scolastico 2010/2011 queste scuole vengano pesantemente discriminate rispetto alle altre.
Infatti non è ammissibile che le eventuali mancanze dell’attuale amministrazione locale ricadano
sull’utenza…

SCUOLE DELL’INFANZIA COMUNALE SENZA COORDINATORI:
A distanza di alcuni anni è ancora irrisolto il problema della nomina dei funzionari educativi di alcune scuole
dell’infanzia, che si ritrovano ancora senza la propria figura di riferimento. Il Comune di Roma non procede alla
nomina dei coordinatori mancanti, determinando un grave disagio all’utenza. Infatti in assenza del funzionario
educativo queste scuole sono lasciate in una forma di “autogestione”, senza alcun coordinamento.
Le scuole che ancora oggi sono prive del funzionario educativo sono:
• “Il Mandorlo Incantato”, Viale Città d’Europa, n. 14 al Torrino;
• “Il Piccolo Mandarino” di Via Filippo de Grenet, a Spinaceto;
• “La scuola dei Lillà”, Via Ugo Taby, nel quartiere Decima;
• “L’Albero dei Tulipani”, Viale dell’Elettronica, n. 3, all’Eur;
• “Lo Chalet del Sole”, Via Gemmano, n. 14 a Trigoria.
Ho voluto rendere pubblica questa breve e scomoda ricerca per mettervi a conoscenza dei problemi che
affliggono le nostre scuole con la speranza di riuscire, insieme a voi, a dare il mio contributo per tentare di
migliorarle. Nell’invitarvi a contattarmi, porgo i miei più cari saluti.
Federico Siracusa