Home Municipi Municipio IX

Illuminazione e periferie: la richiesta di 500 punti luce per il Municipio IX

SHARE
lampioni repertorio

Dal PD municipale la richiesta di inserire tra le priorità della Capitale l’illuminazione dei quartieri periferici

ILLUMINAZIONE PUBBLICA – Già nei mesi scorsi si è parlato spesso della progettualità per dotare la città di nuovi punti luce e di sostituire gli esistenti con la più economica illuminazione Led. Tra le priorità per la Capitale, assieme alle periferie e ai mezzi pubblici, il Premier Renzi ha inserito anche l’illuminazione: “Periferie, luci della sera, mezzi pubblici sono le priorità che nei prossimi mesi con la gestione commissariale si dovranno affrontare”. 

LA RICHIESTA – Proprio sulle periferie i consiglieri PD in Municipio IX, Alessandro Lepidini e Giuseppe Contenta, auspicano un intervento: “Che il Governo abbia individuato tra le priorità per la Capitale luci e periferie è un’opportunità da non perdere per il nostro Municipio”. La richiesta è precisa: “Con 500 punti luce – proseguono i due consiglieri – potremmo finalmente illuminare la nostra periferia garantendo anche una maggior sicurezza per i suoi abitanti. Portare l’illuminazione pubblica nei nostri quartieri”.

LE AREE – Il pensiero dei consiglieri va necessariamente alle tante aree periferiche ancora non completamente illuminate: “Palazzo Morgana, Paglian Casale, Spregamore, Santa Fumia, via Paduli,Molino, Castel di Leva, Selvotta, Monte Migliore, Schizzanello, Torretta, Tor de’ Cenci – seguitano – costituisce una priorità assoluta per la cui attuazione riteniamo sia necessario avviare subito un piano luce straordinario i cui interventi sono, almeno per quanto riguarda il nostro Municipio, definiti da tempo. Si tratta di un’opportunità forse irripetibile e per questo – concludono Lepidini e Contenta – chiediamo al Presidente Andrea Santoro di portare al Commissario Tronca questa priorità affinché possano essere realizzati al più presto interventi non più rinviabili”.

LeMa