Home Municipi Municipio IX

La Regione Lazio sblocca 37,5 milioni di euro per le scuole della Capitale

SHARE
scuole 120 r

Interventi su 86 istituti della Capitale, 18 nel Municipio IX che usufruirà anche di fondi capitolini

Tratto da Urlo n.120 dicembre 2014

ROMA/MUNICIPIO IX – Da qualche mese il nostro giornale si sta occupando delle scuole di tutti i Municipi di nostra competenza, cercando di fare una panoramica degli interventi necessari, dei progetti in cantiere, dei fondi da reperire. È quindi un’ottima notizia quella che è pervenuta in questi giorni da Roma Capitale e dalla Regione Lazio riguardante lo sblocco di 37,5 milioni di euro per interventi previsti su 86 plessi scolastici in tutta la città. Sono stati approvati, infatti, tutti i progetti presentati dal Comune relativi al “Programma straordinario per il recupero e la messa in sicurezza degli edifici scolastici” in attuazione della Delibera della Giunta regionale 295/2013. I fondi saranno disponibili a partire da questo mese. 

“Una bellissima notizia sul fronte dell’edilizia scolastica – ha dichiarato l’Assessore alla Scuola comunale, Alessandra Cattoi – Avremo a disposizione 37,5 milioni di euro che permetteranno finalmente di intervenire in tutte le scuole che si trovano in gravi situazioni strutturali. Si tratta per noi di un grandissimo risultato al quale stiamo lavorando da mesi con la Regione Lazio e con Paolo Masini, Assessore allo Sviluppo delle periferie, Infrastrutture e Manutenzione urbana, che è stato conseguito anche grazie alla collaborazione dei Municipi, con i quali siamo riusciti a presentare 86 progetti, tutti adeguati e corretti”. Secondo la Cattoi la scuola resta una prerogativa importante per Roma Capitale: “Una conferma ulteriore della priorità che fin dall’inizio la nostra Amministrazione ha attribuito alla scuola, per la quale gli investimenti effettuati si avvicinano ormai a 90 milioni in un anno e mezzo di lavoro. Un impegno che finalmente ci consentirà di uscire da una situazione di emergenza che si era creata in anni di incuria e abbandono”. I lavori verranno avviati fin dall’inizio del nuovo anno e l’auspicio è che vengano terminati nel minor tempo possibile, in modo da non condizionare l’attività didattica. “Questa è una risposta che attendevamo da molto tempo – ha dichiarato l’Assessore Masini – che premia il lavoro che abbiamo messo in campo in questi mesi per la riqualificazione dei luoghi della formazione dei nostri ragazzi”. Un percorso avviato lo scorso anno dall’Assessorato e dal Dipartimento Simu (Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana) di Roma Capitale effettuando una raccolta e un’analisi delle istanze presentate dai Municipi, “lavoro che ha portato alla stesura della delibera approvata nel 2013. Ora, con il via libera dei finanziamenti, sarà possibile avviare 86 interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, adeguamento antincendio e bonifica amianto in altrettante scuole di Roma. Auspichiamo – ha continuato Masini – di poter far partire i cantieri il prima possibile con la disponibilità dei fondi”. La raccolta di fondi sembra essere stata un’attività preminente dell’attività di Roma Capitale, tanto che, ha continuato Masini, “in questi mesi il lavoro di fundraising attuato dai nostri uffici ha consentito di superare ampiamente in un anno e mezzo i fondi spesi nei cinque anni dalla precedente amministrazione, arrivando quasi a raddoppiarli. Accanto a questo abbiamo messo in campo un piano di manutenzioni che ha già interessato 107 edifici e arriverà a quasi 200 con i fondi regionali”. Nel 2015, infine, dovrebbe partire la nuova “gara calore”, il contratto predisposto dall’Assessorato di Masini in collaborazione con Gestore Servizi Energetici, volto a trasformare il tradizionale appalto di fornitura del calore per gli edifici pubblici. Questa “porterà all’efficientamento di 1000 edifici scolastici, liberando investimenti privati per 100 milioni di euro” ha concluso l’Assessore.
Per Fabio Refrigeri, Assessore regionale alle Infrastrutture, Politiche abitative e ambiente, annunciare la disponibilità di tali fondi “è motivo di grande soddisfazione. In relazione alle domande pervenute per i lavori su edifici scolastici, abbiamo dato una risposta complessiva e di rilievo alla città, raccomandando la rapida cantierabilità delle opere così come da progetto esecutivo. Come Regione continueremo nell’azione di pianificazione economica necessaria, per determinare ulteriori fondi atti a migliorare strutture fondamentali per la formazione di tanti giovani”.
Spostiamoci da un discorso generale al Municipio preso in esame questo mese, l’ultimo del nostro reportage. Parliamo del IX, che gioverà dei fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio, 2,5 milioni di euro, e da quelli previsti dal Campidoglio, 600mila euro. Un bel tesoretto, insomma, che porterà ad interventi su 18 istituti scolastici del quadrante “interessati da importanti lavori di riqualificazione – ha dichiarato Andrea Santoro, Presidente del Municipio IX – dalla messa a norma degli impianti antincendio, che stiamo già eseguendo grazie all’investimento del Campidoglio, ad opere di recupero edilizio più importanti, per le quali stiamo concludendo l’iter della progettazione, che realizzeremo grazie al recente stanziamento di fondi da parte della Regione Lazio”. La lista degli interventi già completati è cospicua ed è stata tesa a rinnovare gli impianti delle scuole dell’infanzia “La maga Amelia” all’Eur Papillo e “Piccolo Mandarino” di Tor de’ Cenci. Altri lavori sono in corso negli istituti “Amico Ulivo” a Decima e a “La valletta incantata” al Laurentino e l’opera proseguirà nelle scuole “Fonte Meravigliosa” e “Prato Smeraldo” a Fonte Meravigliosa, “Il giardino d’Europa” al Torrino, il “Giardino dei Ciliegi” e “La magica Magnolia” a Spinaceto, “La Mimosa birichina” a Fonte Laurentina, “La Pimpa” al Torrino-Mezzocamino, “Il Tiglio Incantato” a Tor de’ Cenci. “Grazie ai fondi regionali – aggiunge Santoro – saremo quindi in grado di eseguire importanti opere di riqualificazione in altre 4 scuole: a Vitinia, per l’Istituto di via Marzabotto e per la media di via del Risaro, investiremo complessivamente circa 1 milione e 650mila euro che serviranno per rifare pavimenti, terrazzi, intonaci e le copertine in travertino, sostituire gli infissi esterni e i locali che ospitano la centrale termica, riadeguare viali e piazzali interni all’Istituto. Nella scuola media di largo Dino Buzzati alla Ferratella investiremo circa 400mila euro per sostituire gli infissi e rifare la recinzione esterna. A Fonte Meravigliosa saranno investiti circa 440mila euro nella scuola media di via Vincenzo Drago, dove oltre alla sostituzione degli infissi, saranno eseguite anche opere murarie complementari. Per ultimare il quadro – ha concluso il Presidente – secondo quanto ci ha comunicato il Dipartimento Simu di Roma Capitale, già l’anno prossimo potremo disporre di ulteriori 460mila euro che saranno impiegati per eseguire lavori di ristrutturazione della Media “Leonardo da Vinci“ in via della Grande Muraglia e della Scuola dell’Infanzia di via Lione”.
Un sentimento di soddisfazione viene espresso anche da Gino Alleori, ex Presidente della Commissione Scuola municipale e oggi Consigliere Fi, perché “quando ci sono fondi per le scuole del Municipio è sempre una notizia molto positiva, che accolgo favorevolmente”. Alleori pone l’accento sul fatto che “avevamo iniziato questa battaglia per i fondi molto tempo fa. Essi consentiranno agli uffici tecnici del Municipio di provvedere ad una manutenzione delle scuole del quadrante, molte delle quali sono immerse nel degrado ed hanno bisogno di interventi importanti. L’auspicio è che questi lavori vengano effettuati nel minor tempo possibile”. E questo, ovviamente, è ciò che ci auguriamo anche noi. Continueremo a seguire, comunque, gli interventi sui plessi scolastici della nostra città, monitorando come verranno impiegati i fondi, cosa verrà fatto e in quanto tempo.

Serena Savelli