Home Municipi Municipio IX

Laurentina: le nuove ‘micro-preferenziali’ continuano a creare disagi

I cittadini della zona lanciano una petizione contro le due corsie preferenziali realizzate nell'ultimo tratto del Corridoio della Mobilità

SHARE

LAURENTINA – In questi giorni si vanno completando gli ultimi accorgimenti sul corridoio della Mobilità di via Laurentina in vista dei collaudi e dell’entrata in servizio del filobus su questo tratto di strada che va dal quartiere di Fonte Laurentina fino al capolinea della Metro B. Tra gli interventi conclusivi c’è anche la realizzazione della segnaletica stradale sull’ultimo tratto di via Laurentina prima della Stazione, con la realizzazione (solo attraverso la segnaletica orizzontale) di due piccoli tratti di preferenziale all’incrocio con viale Sinigaglia/Umanesimo e in prossimità della metro. Queste due preferenziali, che nelle intenzioni dell’amministrazione capitolina dovrebbero far recuperare tempo di percorrenza ai mezzi pubblici, sono già state osteggiate con forza dalla cittadinanza e sancite come inutili da un atto votato all’unanimità dal Consiglio del Municipio VIII.

LA PETIZIONE – Per far sentire la loro voce alcuni cittadini hanno lanciato una petizione online per chiedere il ripristino della normale viabilità, con l’eliminazione di questi due brevi tratti di preferenziale. “L’allestimento della corsia preferenziale del filobus, dopo anni di disagi per via dei lavori, ha generato un abominio di viabilità ingestibile triplicando, nella migliore delle ipotesi, i tempi di percorrenza su quei tratti di strada – si legge nel testo della petizione – Il tutto per il tentativo di allestire dei micro tratti di preferenziale a macchia di leopardo nelle quali far transitare i mezzi pubblici, causando il passaggio da due a una corsia in diversi punti della Laurentina. Inoltre – seguita il testo – la preferenziale non è attrezzata con le apposite fermate, motivo per cui i mezzi pubblici sono costretti a transitare a zig-zag tra la loro corsia e quella dedicata alle auto per effettuare le fermate creando ulteriore disagio”. La petizione lanciata da cittadini e commercianti in pochissimi giorni ha quasi raggiunto le ottocento firme, segno che tra i residenti il problema è molto sentito.

LE SEGNALAZIONI – Anche l’associazione di quartiere Gentes ha invitato i cittadini alla firma della petizione, “per il ripristino dei varchi di ingresso su Via Cippico e Via Sommozzatori e – scrivono – per eliminare i ridicoli pezzetti di corsia preferenziale agli incroci nel tratto Viale Sinigaglia/Umanesimo-metro Laurentina”. Mentre alla nostra redazione sono giunte molte segnalazioni da parte dei cittadini della zona e dei tanti automobilisti che ogni giorno sono costretti a percorrere questa arteria. “Per chi abita o lavora o va scuola è diventato impossibile muoversi – scrive una cittadina – Inoltre siamo certi che l’inquinamento dovuto al traffico, con questa nuova segnaletica, non superi il risparmio delle emissioni dovuto all’introduzione del filobus”.

L’INVITO ALL’ASCOLTO – Intanto il PD romano non ha cessato di interessarsi a questa vicenda. Nelle parole del responsabile dello sviluppo economico del PD Roma, Augusto Gregori, si parla dell’esasperazione dei cittadini del quartiere: “I residenti e commercianti sono esasperati per la situazione diventata ormai insostenibile – continua Gregori-  e sono proprio loro, che lanciano la petizione popolare online – scrive Gregori – Il Presidente della Commissione mobilità in Campidoglio Stefàno, sembra non capire le esigenze ribadite anche da associazioni e cittadini nella sua ultima apparizione sul posto. La Sindaca, l’assessore Meleo e il Presidente Stefàno prendano atto di quanto scritto da cittadini e associazioni e inizino ad ascoltare il territorio”.

Leonardo Mancini


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353