Home Municipi Municipio IX

Luneur: torna la Ruota Panoramica

SHARE
luneur 2015 ruota

Allo storico parco giochi dell’Eur ritorna il suo simbolo restaurato, ma i lavori sembrano lontani da una conclusione breve

LA RUOTA – Chi si troverà a passare su via delle Tre Fontane troverà di nuovo la ruota panoramica del Luneur nella sua vecchia collocazione. In realtà si tratta solamente della struttura, restaurata per darle probabilmente un tono più fanciullesco, come sarà la matrice del nuovo parco giochi che, secondo le ultime notizie, dovrebbe essere aperto nei prossimi mesi. La ruota, un vero e proprio simbolo dello skyline dell’Eur, appare oggi bianca e rosa, ancora senza cabine.

LO STATO DEI LAVORI – Farsi un giro sul perimetro del Luneur porta a scoprire anche lo stato dei lavori, che stanno andando avanti ma non appaiono sicuramente vicini ad una conclusione. Calcinacci ovunque, nessuna nuova attrazione ancora montata (un paio di strutture ci sono, ma non sembrano giostre), un edificio bianco che svetta vicino ad uno degli ingressi secondari, dove un tempo risiedeva il ristorante Picar (sarà un nuovo ristorante anch’essa?). Gli operai lavorano, ma quello che c’è dove prima sorgeva il laghetto, dove il Nessie trasportava centinaia di ospiti al giorno per un inquietante viaggio nel tempo, è una pozza di terra e ruspe infinita. No, decisamente il Luneur non sembra ad un punto di svolta, a meno che non ci sia un olimpionico rush finale nei prossimi mesi.

LA PERPLESSITÀ DI SANTORO – Andrea Santoro, Presidente del IX Municipio, appare perplesso nelle dichiarazioni rilasciate a Il Messaggero, notando anch’egli che lo stato dei lavori, come accennato, appare non proprio “in stato avanzato”: “La struttura portante della ruota panoramica è stata montata e di questo ovviamente siamo lieti. Ho eseguito un sopralluogo e mi pare che però i lavori siano lontani dalla conclusione”.

E GLI EX GIOSTRAI? – È intervenuto anche il Senatore Pedica (Pd) sul Luneur, ponendo l’accento su un tema di cui ormai sembra che l’attenzione si sia dileguata, ovvero gli ex giostrai rimasti senza lavoro dal 2008, anno di chiusura del Luneur. “Ben vengano il ritorno della ruota panoramica dell’Eur e la riapertura dello storico parco divertimenti di Roma, ma quale futuro avranno le 160 famiglie di giostrai che sette anni fa si sono ritrovate da un momento all’altro senza lavoro? Nel nuovo ‘family park’ ci sarà posto per tutti gli ex giostrai che, dopo una vita passata al Luneur, sono rimaste senza più nulla in mano in attesa di una chissà quale ricollocazione? Bisogna dare garanzie a queste famiglie che si sono ritrovate in mezzo ad una strada, dopo che negli anni ’60 avevano creato dal nulla il loro lavoro. Il Luneur deve tornare quello di una volta e riaccogliere tutte quelle persone che hanno contribuito a fare la storia del parco di Roma”.

Serena Savelli