Home Municipi Municipio IX

Mettete dei fiori nei vostri cantieri: così a Cecchignola si cerca di fare breccia

SHARE
cecchignolafioriRID

Mobilità, Tpl e cemento, questi i temi più seguiti dall’attivismo di zona

L’INCONTRO – Ancora una volta è la mobilità ad occupare l’attenzione dei comitati e delle associazioni della Cecchignola. Abbiamo incontrato alcuni attivisti durante un evento di sensibilizzazione organizzato lungo le aiuole poste al centro di via Kobler. Lungo la strada alcuni striscioni e molti fiori costruiti con materiali di recupero che sono stati appesi agli alberi e alle ringhiere.

METTETE DEI FIORI NEI VOSTRI CANTIERI – “Il titolo che abbiamo voluto dare a questo incontro è ‘mettete dei fiori nei vostri cantieri’”, ci spiegano gli attivisti di Cecchignola Vivibile, No Tangenziale Kobler e Attivamente Cecchignola, indicando anche lo striscione appeso lungo il muro perimetrale della città militare: “Li c’è scritto ‘Apriamo una Breccia’, la nostra volontà è quella di sensibilizzare i cittadini della zona sulla necessità di fare pressione per il prolungamento di via Kobler”.

IL PROLUNGAMENTO DI VIA KOBLER – Lo sbocco su via Laurentina, anche aprendo la possibilità di attraversare la città militare, diventerà sempre più essenziale con il procedere delle vicine edificazioni: “Su via della Cecchignola ci stiamo preparando ad una enorme colata di cemento – seguitano gli attivisti – con l’aumento di popolazione e del traffico pendolare, noi non riusciremo più ad uscire di casa. Uno sbocco diretto verso la Laurentina è l’unica speranza”.

CICLABILITÀ E PARCO DELL’APPIA – Ci parlano anche di altre richieste, sulle quali sta nascendo un Coordinamento: “Vogliamo riprendere la questione dell’allargamento del Parco dell’Appia, comprendendo il Fosso della Cecchignola e la Tenuta Sant’Alessio”. Tutto questo affiancato alla richiesta di una nuova mobilità, fatta non solo di mezzi privati, ma anche di un più capillare servizio di trasporto pubblico e di reti ciclabili: “Vorremmo che ci fosse la possibilità di percorrere via di Vigna Murata in sicurezza, e magari raggiungere anche il quartiere di Cava Pace con il suo accesso naturale al Parco dell’Appia”.

Leonardo Mancini

fioricantieriRID

SHARE