Home Municipi Municipio IX

Municipio IX (ex XII): parte la campagna di Ama per la differenziata

SHARE
differenziata

Da fine aprile verranno predisposti dei punti informativi sul territorio, mentre da maggio partiranno gli incontri con i Comitati di Quartiere

LA CAMPAGNA – Parte dal prossimo 22 aprile nel municipio IX Eur (ex XII) la campagna informativa sul nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, che entro l’estate 2013 entrerà in vigore a pieno regime in tutto il territorio municipale. Il piano, promosso da Roma Capitale e Ama, verrà realizzato con la collaborazione del municipio con l’obiettivo di coinvolgere tutti i 54 quartieri che lo compongono, per una popolazione complessiva  di circa 175 mila abitanti.

I PUNTI INFORMATIVI – “Saranno presenti sul territorio 10 punti informativi, allestiti nei luoghi di maggior afflusso così da dare visibilità alla comunicazione e offrire ai cittadini l’opportunità di ricevere un’adeguata informazione, grazie a un lavoro in sinergia tra l’amministrazione municipale e l’azienda presieduta da Piergiorgio Benvenuti – spiegano il presidente del Municipio, Pasquale Calzetta, e il vicepresidente Maurizio Cuoci –  sarà possibile richiedere notizie agli sportelli anagrafici municipali, nelle due sedi in viale Ignazio Silone al Laurentino e a largo Cannella a Spinaceto, durate gli orari di apertura degli uffici”. Stand per l’informazione verranno allestiti presso le 4 stazioni metropolitane di riferimento: Eur Laurentina, Eur Fermi, Eur Plasport e Eur Magliana. Altri verranno predisposti all’interno dei 4 mercati plateatici di Laurentino, Fonte Meravigliosa,  Spinaceto e Tor de’ Cenci. 

GLI INCONTRI CON I COMITATI – “A partire dal mese di maggio – seguitano Calzetta e Cuoci – verranno organizzate assemblee pubbliche con i comitati di quartiere e le altre realtà associative locali, incontri che saranno occasione per presentare il nuovo modello di raccolta differenziata, e anche per sensibilizzare i cittadini in merito all’importanza della loro collaborazione per una ottimale gestione dei rifiuti, che permetterà di aumentare la percentuale destinata al riciclo, con benefici per la salvaguardia dell’ambiente e per il contenimento dei costi della pubblica amministrazione”.