Home Municipi Municipio IX

Municipio IX: si torna a parlare di Mafia Capitale

SHARE
CAMPO-ROM-CASTEL-ROMANO

Il M5S punta il dito contro l’inserimento diretto della ERICHES 29 in un tavolo sul campo di Castel Romano

MAFIA CAPITALE – In Municipio IX, abbandonando per un momento il tema della prostituzione, si torna a parlare di Mafia Capitale. A prendersi l’onere di riportare l’attenzione sull’indagine, che ha coinvolto pesantemente il territorio municipale, sono i due consiglieri del M5S, Alessandra Agnello e Giuseppe Mannarà. Con una interpellanza indirizzata al presidente Santoro hanno chiesto spiegazioni sull’indicazione, sembrerebbe diretta, del consorzio ERICHES 29, una delle cooperative finite nell’inchiesta Mondo di Mezzo: “Non ci dimentichiamo come sono stati per anni gestiti il campi ‘nomadi’ e in particolare quello di Castel Romano – spiegano in una nota – Mentre nell’estate 2014 il Presidente del IX Municipio Andrea Santoro lanciava lo zoning, lo stesso Presidente firmava una deprecabile Memoria di Giunta”. 

LA VICENDA – La vicenda sulla quale i due consiglieri penta stellati vogliono fare chiarezza parte l’8 luglio dello scorso anno, quando il Consiglio municipale approvava la Risoluzione n. 36 riguardante le politiche di integrazione delle popolazioni RSC (Rom, Sinti e Caminanti). In questo testo si prevede il ricorso ad “azioni di concertazione e programmazione delle politiche stesse con la partecipazione attiva dei soggetti del terzo settore attraverso bandi pubblici con esclusione di affidamenti diretti e della cittadinanza”. Prevedere dei bandi pubblici, in controtendenza rispetto all’abitudine consolidata dell’affidamento diretto, è la prima tra le misure che avrebbero reso molto più difficile il perpetuarsi del sistema di Mafia Capitale. Purtroppo questa misura, adottata l’8 luglio, sembra essere stata disattesa già il 30 dello stesso mese: “Non sappiamo di chi sia la lunga mano che ha portato soggetti infiltrati dalla mafia al Municipio IX – spiegano i due consiglieri del M5S – ma la Memoria di Giunta nr. 5 del 30/7/2014 inserisce con designazione diretta il consorzio ERICHES 29 all’interno del Tavolo Permanente per l’Integrazione della Comunità Rom, Sinti e Camminanti presente nel Campo attrezzato di Castel Romano contravvenendo alla Risoluzione 36/2014”. 

 L’INTERROGAZIONE – Mannarà e Agnello hanno quindi deciso di presentare una interpellanza per comprendere quali siano state “le motivazioni della Giunta che hanno portato a scegliere la ERICHES 29 utilizzata secondo gli inquirenti dell’indagine ‘Mondo di Mezzo’ da Salvatore Buzzi per appropriarsi di fondi pubblici attraverso la gestione del campo nomadi di Castel Romano e l’assistenza temporanea alloggiativa emergenziale – seguitano in una nota – Oggi abbiamo appreso che la Eriches 29, a quasi tre mesi dal caso Mafia Capitale, è ancora parte del Tavolo Permanente istituito per il superamento dei campi nomadi. Vista la gravità dei fatti, come primo passo abbiamo chiesto formalmente le dimissioni alla presidente della I Commissione Politiche Sociali cons. Claudia Pappatà, effettueremo ulteriori verifiche e valuteremo eventuali altre iniziative”.

LM