Home Municipi Municipio IX

Municipio XII: più spazio alle parrocchie, le nuove piazze dei cittadini

SHARE

Una chiesa a Fonte Laurentina entro il 2011. Interventi urbanistici anche a Torrino Nord e  Mezzocammino e Vallerano. Pollak: “Un luogo di culto per ogni quartiere, ecco il nostro obiettivo”.
Il XII Municipio è in forte crescita. Tanti quartieri cominciano ad avere nuovi servizi come scuole e trasporti, ma anche nuove parrocchie. “Il nostro impegno ed anche quello del Sindaco Alemanno” afferma Paolo Pollak consigliere del Municipio Roma XII (PdL) “è dare una parrocchia ad ogni quartiere e stiamo lavorando con il Vicariato di Roma che su questo argomento è competente in materia. L’anno scorso, il 5 aprile, nel quartiere Valleranno, il vescovo Paolo Schiavon ha benedetto la cappella intitolata a San Leopoldo Mandic, nuovo luogo sussidiario di culto annesso alla parrocchia di San Carlo Borromeo e oggi punto di riferimento x tutti i cittadini del quartiere. Inoltre nella zona di Mezzocammino, nell’ottobre 2009, è stato ampliata la struttura parrocchiale Beato Giovanni XXIII con un salone di 200 metri quadri in attesa della nuova chiesa che sarà realizzata entro tre anni”. Nuovi progetti, dunque, che daranno spazio a un servizio ritenuto essenziale per molti cittadini che vedono nella parrocchia un punto di riferimento. “Nel quartiere Torrino Nord” aggiunge Pollak “è stata inaugurata a dicembre la nuova chiesa San Giovanni Battista De la Salle che è stata consacrata alla presenza del cardinale Agostino Vallini. Entro il 2011 sarà ultimata la nuova chiesa San Carlo Borromeo del quartiere Fonte Laurentina: i lavori sono iniziati nel novembre 2008 e si farà tutto il possibile per far rispettare i tempi. La chiesa di San Carlo è una delle cinque chiese che quest’anno saranno costruite a Roma. Siamo orgogliosi che una di esse sia nel Municipio XII”. I quartieri ai quali l’iniziativa è rivolta sono principalmente quelli di nuova realizzazione. “Insieme a molte parrocchie stiamo realizzando alcuni interventi come ad esempio quello al Torrino Nord dove si sta pensando di allargare il sagrato della chiesa Santa Maria Stella dell’Evangelizzazione” sostiene Pollak, che sottolinea come “questo forte interesse è dovuto al fatto che riteniamo tutte le chiese del nostro territorio un riferimento importante per i cittadini, spesso associate alle piazze del quartiere. Abbiamo intenzione di promuovere spazi dedicati all’infanzia, ai bambini delle molte famiglie che vengono ad abitare nel quartiere e trovano luoghi di socializzazione anche nelle stesse parrocchie”.
“Lo spazio dedicato a un luogo di culto è maggiore in alcuni quartieri e più piccolo in altri, poichè talvolta non c’è la possibilità di realizzare, di costruire, allargare, progettare nuove strutture. Comunque il nostro obiettivo rimane quello di estendere il più possibile a tutti i cittadini la possibilità di andare in chiesa nel proprio quartiere”. L’attenzione dell’amministrazione municipale non è solamente rivolta al tema urbanistico ma anche a quello delle feste legate ai luoghi di culto, come ci spiega Pollak: “Siamo molto attenti anche alle ricorrenze parrocchiali: abbiamo festeggiato il cinquantesimo di San Pietro e Paolo, il trentesimo di San Giuseppe da Copertino alla Cecchignola e di San Romualdo Abate a Monte Migliore, e a breve inizieranno i festeggiamenti del trentesimo anniversario della parrocchia del Laurentino San Mauro Abate, il cui parroco Don Giancarlo è anche responsabile della XXIV Prefettura Parrocchiale.

Arianna Adamo