Home Municipi Municipio IX

Perche’ il parco giochi dello Stardust Village e’ chiuso? Come mai il Comune e il Municipio XII fanno finta di niente?

SHARE

Pubblichiamo la denuncia del Vicepresidente del Consiglio del Municipo XII Federico Sicacusa (IdV).
Nello “Sturdust Village” del Torrino c’è un parco giochi, che, secondo la Convenzione stipulata con il Comune di Roma,
dovrebbe essere aperto e fruibile liberamente dai bambini, ma purtroppo da diverso tempo il parco giochi è incredibilmente chiuso, nella totale indifferenza ed incuria del Comune di Roma ed del Municipio XII.
Come mai nessuno interviene per far rispettare un elementare diritto dei bambini: poter andare a giocare liberamente in un “area verde pubblica”?

Lo “Stardust Village” è situato all’interno di un “Punto Verde Qualità” ed il suo funzionamento è regolamentato da una Convenzione – Concessione stipulata il giorno 11/07/2001, tra la “Parco Ruva
Costruzioni S.r.l.” ed il Comune di Roma, in base alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 169 del 02 agosto 1995.

Al riguardo occorre ricordare che i Punti Verdi Qualità sono nati con la finalità di reperire le risorse necessarie alla creazione ed alla custodia di nuovi parchi pubblici: in cambio della manutenzione e del controllo delle aree da sistemare, i gestori ricevono infatti dalla Pubblica Amministrazione la possibilità di svolgere alcune attività commerciali, cosa che in questo caso si è puntualmente verificata con la realizzazione di sale cinematografiche, ristoranti e pub.

Gli articoli 8 e 9 della Convenzione prevedono la realizzazione obbligatoria di un “Parco giochi” e l’obbligo della Concessionaria di garantire la fruizione libera e gratuita delle aree verdi oltre
all’impegno ad erogare gratuitamente i servizi della Ludoteca e del Parco giochi.
Considerato che, purtroppo, il “Parco giochi” mi risulta essere chiuso ed inaccessibile ai bambini, con la nota di segnalazione protocollo n. QL/2009/84563 del 23/11/2009, Comune di Roma – Dipartimento X, Politiche Ambientali e Agricole, ho richiesto un intervento immediato volto a
ripristinare la libera fruibilità del “Parco giochi” per i bambini del quartiere e la sostituzione dei giochi presenti ormai fatiscenti.
Inoltre ho richiesto di sapere quando è prevista la sua riapertura al pubblico.

La Convenzione dello “Stardust Village” prevede che qualora la Concessionaria dovesse risultare inadempiente nell’esecuzione delle opere, nella gestione dell’area e negli oneri manutentivi del verde, sarà suscettibile di sanzioni commisurate al danno e/o al periodo di sussistenza
dell’abuso o dell’inadempienza, (art. 30 della Convenzione) che potranno arrivare fino alla revoca della concessione stessa, in caso di gravi e/o reiterate trasgressioni.

Infine non si comprende come mai i parchi giochi i cui oneri manutentivi sono a carico del Comune di Roma sono aperti e liberamente fruibili mentre questo che la cui manutenzione è a carico del privato è chiuso.