Home Municipi Municipio IX

Piano differenziata: in estate al via nel Municipio XII

SHARE
differenziata

Presentato il Piano di Ama per la differenziata: coprirà tutto il Municipio.

 

Continua ad allargarsi il territorio coperto dal Piano di Ama per la raccolta differenziata, con la presentazione, il 7 febbraio scorso, della campagna di sensibilizzazione per i cittadini del Municipio XII. Nell’aula consiliare municipale il Presidente, Pasquale Calzetta, e l’Assessore municipale all’Ambiente, Maurizio Cuoci, hanno presentato assieme al Presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti, il nuovo sistema di gestione dei rifiuti che presto interesserà le diverse zone del Municipio XII. “Un sistema che riguarderà tutti i 54 quartieri che compongono il nostro Municipio – ha spiegato Cuoci – per un’estensione complessiva di 183 chilometri quadrati”. L’avvio del piano si avrà tra giugno e luglio prossimi mentre da marzo il Municipio XII, assieme ad Ama, si adopererà per predisporre dei punti informativi per la cittadinanza e per organizzare riunioni con tutti i Comitati di Quartiere. “Partirà nei prossimi giorni la campagna informativa rivolta ai cittadini – spiega Calzetta – in ogni quartiere ci saranno punti di incontro per mostrare le nuove modalità di ritiro dei rifiuti, che avverrà direttamente al domicilio in giorni e orari prestabiliti. Nel frattempo distribuiremo alle famiglie appositi kit per raccogliere in forma differenziata i diversi tipi di rifiuti. Questo sistema – conclude Calzetta – sarà funzionale ad accrescere la percentuale destinata al riciclaggio, con benefici non solo in materia di tutela ambientale, ma anche sui costi della spesa pubblica per la gestione dei rifiuti”. Nei mesi scorsi abbiamo dato notizia delle criticità rilevate da cittadini e associazioni riguardo la reale funzionalità del Piano, principalmente nelle aree più densamente popolate. Per il Municipio XII, che conta ben 54 quartieri, la soluzione prospettata ci viene spiegata dall’Assessore Cuoci: “Tutti i nostri cittadini verranno serviti dal sistema di raccolta differenziata, ma con modalità differenti. Per l’80% del territorio si è optato per il tipo di raccolta porta a porta tradizionale, con i vari bidoncini che potranno essere, a seconda dei casi, familiari o condominiali. Per il restante 20% – che come spiega l’Assessore riguarda le aree urbanisticamente più difficili e densamente popolate del municipio – si prevede una raccolta differenziata di tipo stradale”. Al termine della seduta, in una nota, il Presidente del Consiglio del Municipio, Marco Cacciotti, ha voluto sostenere l’importanza del progetto: “Il Piano evidentemente cambierà le abitudini dei cittadini ma consentirà di promuovere con forza la raccolta differenziata eliminando i cassonetti dalle strade e migliorando in questo modo il decoro e la pulizia del territorio”. Molto critico nei confronti della possibilità di raggiungere l’obiettivo dell’80% di porta a porta, è il Coordinatore Pd del Municipio XII, Andrea Santoro: “È stata una presentazione ambigua, anche vista la poca presenza di cittadini e Comitati di Quartiere. Queste cifre sono sicuramente un obiettivo, abbiamo delle normative da seguire non solo nazionali, ma sembrano anche uno spot elettorale. Non capisco con quali mezzi – continua Santoro – si possa realizzare questo livello di differenziata. È stato spiegato come raccogliere i rifiuti con il porta a porta costi di più, senza fare menzione del fatto che con questo sistema il ciclo dei rifiuti ne guadagna, anche economicamente”. Quello che è certo è che ci sarà una grossa campagna di sensibilizzazione: “Speriamo che per gli opuscoli informativi si utilizzi carta riciclata”, conclude Andrea Santoro. 

Leonardo Mancini